Roma-Viktoria Plzen, il diktat di Florenzi e DiFra: “Equilibrio, testa e qualità”. Out Pastore e De Rossi

Roma-Viktoria Plzen, il diktat di Florenzi e DiFra: “Equilibrio, testa e qualità”. Out Pastore e De Rossi

Il tecnico giallorosso: “Kluivert potrebbe partire dal 1′, Dzeko deve solo ritrovare il gol”. Anche Perotti fuori dai convocati, Kolarov c’è ma resta in forse

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Smaltita la sbornia per la vittoria nel derby, la Roma torna con la testa al campo: domani c’è l’esordio casalingo in Champions League contro il Viktoria Plzen. Come di consueto il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco è intervenuto in conferenza stampa: L’equilibrio in questo momento è fondamentale, dobbiamo dare continuità a quello che stiamo facendo. Moduli? Possiamo alternare 4-3-3 e 4-2-3-1, anche a partita in corso. Domani affrontiamo una squadra fisica, dobbiamo metterci ad armi pari per poi far valere la nostra maggiore qualità tecnica”. Su Kolarov e l’infortunio nel derby: “E’ stato un grande. Ci teneva in maniera particolare, ma ci tiene ad esserci anche domani. E’ in dubbio, vedremo e valuteremo insieme se farlo giocare o meno”. Di Francesco continua a parlare dei singoli: Kluivert potrebbe giocare anche dal primo minuto. Dzeko deve ritrovare solo il gol, ma con la Lazio è stato determinante. Me lo tengo stretto, ma va anche un po’ coccolato. Luca Pellegrini è sempre un’idea, ma deve continuare a lavorare con grande umiltà. Ha mezzi importanti, ma ha solo 15′ in Serie A, anche se è entrato perché lo meritava per come sta lavorando. Lo tengo in grande considerazione”.

FLORENZI – Accanto al suo tecnico c’era anche Alessandro Florenzi: “Noi fuori dal tunnel? Non lo dico fino alla fine. Voglio che questa Roma dia di più, da noi giocatori a tutti quello che possono dare una mano alla Roma ma non vogliamo più ricadere in questi risultati brutti. In ogni caso parte tutto dalla testa. Domani il numero 24 scenderà in campo con la fascia di capitano al braccio, vista l’assenza di De Rossi: “Io sono e sarò, ogni volta che avrò l’occasione di essere capitano, sempre orgoglioso di portare questa fascia, di rappresentare i colori della Roma. Poi speriamo che Daniele la indossi ancora a lungo”. Florenzi risponde poi anche sulle indiscrezioni che lo avevano visto coinvolto in un litigio con Dzeko:Non c’è stato mai niente tra me e Edin. Siamo grandi amici anche fuori dal campo. E poi se vado a litigare con Edin ci rimetto io…”

DAL CAMPO – Nel debutto europeo all’Olimpico, dunque, non ci sarà Daniele De Rossi. Il capitano giallorosso nella rifinitura ha effettuato lavoro individuale al pari di Kolarov, Pastore e Perotti. Di questi solo il terzino serbo fa parte della lista dei convocati. Questa mattina De Rossi e Pastore, inoltre, si sono sottoposti a degli accertamenti nella clinica di riferimento di Villa Stuart. Contro il Viktoria Plzen Di Francesco potrebbe cominciare con il 4-3-3 riproponendo in difesa Santon, stavolta sulla sinistra. In mediana Pellegrini e Cristante dovrebbero affiancare Nzonzi, mentre davanti Under ed El Shaarawy sono in pole per affiancare Dzeko.

QUI VIKTORIA – La Roma non trova la vittoria in Champions all’esordio in casa da ben 4 anni, dal 5-1 rifilato al CSKA Mosca con Garcia in panchina. I giallorossi ci riproveranno domani contro il Viktoria Plzen allenato da Pavel Vrba, che nel tardo pomeriggio ha parlato in conferenza stampa dall’Olimpico: “Noi cerchiamo di fare un calcio propositivo, ma ci dobbiamo adattare anche all’avversario. Probabilmente domani non riusciremo a giocare come facciamo di solito, ma ce la metteremo tutta. Nel derby la Roma ha dimostrato la propria forza. Schick? Nella Roma c’è una grande concorrenza quindi non ha vita facile”. Insieme a Vrba anche il terzino Radim Reznik: “La Roma è forte, ma non sono troppo preoccupato perché anche noi abbiamo le nostre qualità. Non vedo l’ora di giocare all’Olimpico, sarà una partita speciale. Non so se possiamo battere la Roma, ma ogni partita comincia sullo 0-0. Se riusciamo a fare quello che ci chiede il mister, possiamo giocarcela. Prima di partire per la capitale anche David Limbersky e Jan Kovarik hanno rilasciato alcune dichiarazioni: Non verremo solo per difenderci, la Roma è forte ma vogliamo essere pronti. La vittoria con lo Sparta ci ha dato fiducia. In serata i cechi hanno poi effettuato la seduta di rifinitura sul prato dello Stadio Olimpico.

LE ALTRE NEWS – Le emozioni post-derby non si sono ancora spente e ad alimentarle arrivano retroscena e pensieri speciali. Dal commovente post di Simone Perrotta nei confronti del figlio Francesco dopo aver sfilato sotto la Sud sabato, al dialogo tra Dzeko e Kolarov al momento della punizione vincente del serbo. Senza dimenticare la curiosità raccontata dal patron della Lazio Claudio Lotito: “Sabato mi sono allenato due ore e mezza a Formello per scaricare la tensione, altrimenti sarebbe successo qualcosa. Invece mi sono sfogato sulle attrezzature. Io romanista? Un’invenzione, andavo solo a vedere le partite dei giallorossi perché mio suocero era proprietario insieme ai Sensi”. Dopo il derby e la sfida contro il Viktoria Plzen, la Roma andrà ad Empoli nell’ottava di campionato: biglietti per il settore ospiti a 35 euro più commissioni. In campionato i capitolini sono addirittura al decimo posto nella classifica delle formazioni titolari con l’età media più alta (28,41) nelle cinque principali leghe europee. Infine Edin Dzeko è stato convocato dalla sua Bosnia per le partite contro Turchia e l’Irlanda del Nord, in programma rispettivamente l’11 e il 15 ottobre.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy