Roma, tutti pronti per la prima. Zeman: “Entusiasmo per lo scudetto”

di Redazione, @forzaroma

(di Mirko Porcari) – La Roma è pronta, parola di Zeman. Il tecnico ha acceso la vigilia di questa esperienza bis con i colori giallorossi, spaziando dal mercato alle considerazioni tecniche, senza mai tralasciare la buia realtà del calcio scommesse. Domani il Catania, il mister potrà contare su tutti gli effettivi, fatta eccezione per Dodò. Si comincia.

 

 

ENTUSIASMO – La sua scommessa coincide con la speranza del popolo giallorosso: “Voglio fare bene e portare entusiasmo, mi auguro che la squadra possa portare tanta gente allo stadio.” Emozioni che vogliono mischiarsi con i risultati del campo: Zeman non si nasconde, bando alla scaramanzia con un occhio alla realtà dei fatti “questa Roma può competere per lo scudetto, non sarebbe giusto dire il contrario, ne va delle motivazioni personali e della squadra”. Un’ammissione in piena regola, figlia della soddisfazione per la preparazione e dei “regali”avuti in sede di calciomercato, ingredienti perfetti per la formula magica che il boemo cercherà con lo scopo di togliersi qualche “sfizio” in giallorosso.

Prova a sgombrare il campo dai dubbi sul feeling con Stekelenburg: “Lui è uno dei migliori portieri in Europa” messaggio chiaro alla dirigenza, a cui il boemo continua a suggerire l’ingaggio di Goicoechea, per sua stessa ammissione seguito da diverso tempo. Parole di elogio anche per Michael Bradley, altro acquisto di qualità che si appresta a vivere una domenica in prima linea accanto a Miralem Pjanic e Daniele De Rossi (a proposito, il City e Roberto Mancini ancora non demordono…).

Se Totti è “uno dei più grandi della storia” meno contenti saranno Nico Lopez ed Erik Lamela, lontani per Zeman da un’interpretazione soddisfacente dei dettami e dei movimenti propri del boemo: domani verrà sciolto il dubbio su chi dei due affiancherà Totti e Osvaldo in attacco, così come sapremo chi difenderà i pali tra Stekelenburg e Lobont.

 

 

PRIMA – L’esordio in campionato è di quelli da segnare sul calendario: squadra nuova, allenatore nuovo ma tifosi d’altri tempi. Oltre 50 mila le presenze sugli spalti dell’Olimpico, una cornice che non si vedeva da diversi anni, sintomo di fiducia e belle speranze. Per Leandro Castan sarà una prima dal sapore speciale, il pubblico giallorosso rappresenta una marcia in più per presentarsi al meglio nell’apertura di stagione. “Sarà bellissimo” le parole del brasiliano su Twitter, una sensazione condivisa anche da Bojan Krkic, (“mi sento bene, domani all’Olimpico ci divertiremo!”) pronto a dare il suo contributo all’attacco.

 

La lista dei convocati non vede presente Dodò: sul brasiliano lo stesso Zeman si è detto dispiaciuto per non averlo a disposizione, sperando in un recupero veloce dai problemi fisici che lo attanagliano. Prende invece parte alla truppa Marquinhos: ha da poco assaggiato l’aria di Roma, in una manciata di giorni è passato dall’incertezza con il Corinthians alle parole di pura stima che l’allenatore ha speso per lui (“spero possa diventare titolare, insieme a Romagnoli) una bella iniezione di fiducia che lo aiuterà nel processo di ambientamento.

 

 

CATANIA – Maran non vuole fare sconti: il suo Catania arriverà a Roma per giocarsela, “consapevole dei propri mezzi e pronta a fare una buona partita”. Non ci sarà Izco, al suo posto si scalda Biagianti, per l’attacco si punterà sul tridente argentino formato da Gomez, Bergessio e Barrientos, uno dei veri punti di forza di una squadra estremamente imprevedibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy