Roma, occasione buttata: 0-0 con il Benevento in 10, ma il podio è salvo – FOTO

I giallorossi non sfruttano l’uomo in più e perdono due punti importanti. Dzeko e Mayoral giocano in coppia, ma la musica non cambia

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma lascia due punti sanguinosi a Benevento e torna a casa con l’amarezza dell’occasione sprecata. Novanta minuti non bastano ai giallorossi per scardinare la difesa di Inzaghi, che regge botta nonostante l’espulsione di Glik al 57’. Fonseca le prova tutte, compreso la carta Dzeko-Mayoral in coppia, ma la Roma non riesce mai a impensierire Montipò. I giallorossi recuperano un punto al Milan (sconfitto al derby) e si preparano allo scontro diretto di domenica prossima. Stavolta l’esame big sarà decisivo.

Roma lenta, Benevento tosto: al primo tempo è 0-0

Mancini al centro, Fazio e Spinazzola ai lati. Con una difesa costruita sull’emergenza, la Roma sfida il Benevento sperando di prolungare il momento positivo. I giallorossi di Inzaghi non sono un cliente semplice, nonostante il 5-2 dell’andata. In avvio la squadra di Fonseca tiene il possesso e muove la palla in cerca di varchi, che non ci sono. I padroni di casa giocano bassi e stretti, puntando sulle ripartenze e sul lancio lungo per gli attaccanti. L’osservato speciale Fazio non parte benissimo e al 20’ rimedia un giallo pesante per un fallo scomposto su Lapadula. La manovra della Roma è lenta e poco fluida, il Benevento copre bene gli spazi e isola Mayoral, che nella prima mezz’ora non riesce mai a ricevere il pallone per colpire.

Il primo tiro in porta della Roma arriva al 33’. I giallorossi recuperano palla sulla trequarti, Pellegrini ci prova da fuori area con il sinistro e trova i guantoni di Montipò. Dal lato opposto il pericolo numero uno si chiama Lapadula, che crea più di un problema alla difesa quando parte palla al piede. La manovra della Roma cresce di qualità nel finale di tempo, ma il Benevento non concede mai spazi per colpire. Gli uomini di Inzaghi raddoppiano sugli esterni e chiudono bene le vie centrali. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. I palloni giocati in area dalla squadra di Fonseca nei primi 45’ sono solo sette.

Fonseca le prova tutte, vince la difesa: a Benevento finisce 0-0

Fonseca non cambia alla ripresa del secondo tempo, ma manda a scaldare Dzeko e El Shaarawy. Il Benevento punta ancora sulla solidità della difesa, ma al 49’ mostra segni di cedimento aprendo un corridoio centrale a Mkhitaryan, che l’armeno non riesce a sfruttare. Il match può girare al 57’, quando Glik già ammonito entra duro su Mkhitaryan e prende il secondo giallo che chiude in anticipo la sua partita. Fonseca reagisce subito mandando in campo a Dzeko, a sorpresa al posto di Veretout e quindi in coppia con Mayoral. La pressione della Roma cresce inevitabilmente, il Benevento prova a tenere botta anche con l’ingresso di Caldirola. Al 70’ entrano anche Pedro e Jesus, la Roma torna alla difesa a 4.

I minuti passano inesorabili, la Roma continua a galleggiare sulla trequarti offensiva ma non trova mai la soluzione vincente. Nell’ultimo quarto d’ora si sente anche la stanchezza della trasferta a Braga e il ritmo ne risente. All’80’ Fonseca si gioca anche la carta El Shaarawy, ma il bunker del Benevento sembra insuperabile. I cinque minuti di recupero sono un assedio della Roma. Nel finale Pellegrini anticipa di testa Montipò, ma Caldirola chiude sulla linea salvando i suoi. All’ultimo respiro El Shaarawy viene atterrato da Foulon in area e conquista un clamoroso calcio di rigore. Due minuti col fiato sospeso, poi il Var annulla per fuorigioco. Si spezzano le speranze dei giallorossi. Finisce 0-0.

 

TABELLINO

Benevento-Roma 0-0

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Barba, Foulon; Hetemaj (78′ Tello), Schiattarella, Viola (59′ Caldirola); Ionita, Caprari (68′ Insigne); Lapadula (78′ Moncini).
A disp.: Lucatelli, Manfredini, Tuia, Pastina, Diambo, Di Serio, Gaich, Sau.
All.: Filippo Inzaghi.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Fazio (72′ Jesus), Mancini, Spinazzola; Karsdorp (72′ Pedro), Villar, Veretout (58′ Dzeko), Peres; Pellegrini, Mkhitaryan (82′ El Shaarawy); Mayoral.
A disp.: Fuzato, Mirante, Feratovic, Pastore, Diawara, Podgoreanu, Perez.
All.: Paulo Fonseca.

Arbitro: Pairetto
Assistenti:
Costanzo – Prenna
IV Uomo:
Ayroldi
Var:
Chiffi
AVar:
Del Giovane

NOTE Ammoniti: 14′ Schiattarella, 19′ Fazio, 46′ Glik, 84′ Inzaghi, 86′ Montipò Espulsi: 56′ Glik (doppia ammonizione), 96′ Inzaghi (doppia ammonizione)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy