Roma, l’ex Ciavattini choc: “Finché vedo Fazio e Jesus in Serie A non perdo la speranza”. Poi arrivano le scuse

Roma, l’ex Ciavattini choc: “Finché vedo Fazio e Jesus in Serie A non perdo la speranza”. Poi arrivano le scuse

L’ex capitano della Primavera, convocato anche da Di Francesco in un ritiro estivo, ha attaccato sui social i due difensori giallorossi salvo poi fare marcia indietro spiegando le sue ‘ragioni’

di Redazione, @forzaroma

Stefano Ciavattini contro Fazio e Jesus. “Finché vi vedo in Serie A non perdo la speranza di arrivarci”, la polemica dell’ex capitano della Primavera giallorossa. Il centrale classe ’98 lo ha scritto – insieme all’immagine dei due difensori della Roma – in una story su Instagram pubblicata e poi cancellata, ma lo screen ha cominciato a circolare sul web. Evidentemente la fine dell’avventura giallorossa non è andata proprio giù a Ciavattini, che nell’estate del 2017 era stato anche convocato da Di Francesco per il ritiro di Pinzolo. In compagnia proprio di Juan Jesus. La squadra di Fonseca ieri è crollata nella ripresa dopo una prestazione comunque non all’altezza, mostrando alcune disattenzioni costate care in occasione dei gol di Zapata e De Roon. Sono già 9 le reti subite in 5 partite: l’esordio di Smalling potrebbe dare qualcosa in più alla retroguardia romanista, che fino ad ora ha comunque subito molto.

Fino a pochi mesi fa condivideva con loro lo spogliatoio, facendo la spola con la prima squadra, anche Stefano Ciavattini, difensore centrale classe ’98 che ha indossato anche la fascia di capitano della Primavera guidata da Alberto De Rossi vincendo anche lo scudetto. Attualmente svincolato dopo l’esperienza alla Reggina e la breve parentesi alla Pianese in Serie C, durata praticamente il tempo del mese di agosto e terminata con la risoluzione contrattuale. A far discutere è stata una story su Instagram pubblicata e poi rimossa dall’ex giallorosso con l’immagine di Federico Fazio e Juan Jesus (entrambi in campo ieri). “Finché vi vedo in Serie A non perdo la speranza di arrivarci”, la polemica di Ciavattini che aggiunge anche delle emoji piuttosto forti che danno di stomaco. In giornata sono poi arrivate le scuse dello stesso Ciavattini, che ha preso la parola per spiegarsi, ammettendo comunque di aver sbagliato: “Ho agito instintivamente da tifoso per la sconfitta di ieri”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy