Roma, la rivoluzione a Tolstoj non è finita. I Friedkin si appoggiano a IMG e cercano il “nuovo Calvo”

L’arrivo di Van Den Doel non sarà l’ultima novità a stretto giro. Ancora libera una scrivania, che sarà affidata a un top manager

di Valerio Salviani, @vale_salviani

L’arrivo alla Roma dell’ex Adidas Max Van Den Doel non chiude la stagione delle novità a via Tolstoj. Nella sede dell’Eur è ancora libera una scrivania, quella che fino ad aprile sarà occupata dal dimissionario Chief Operating Officer Francesco Calvo. Dan e Ryan Friedkin sono alla ricerca di un top manager dal profilo internazionale. Come successo per l’arrivo di Tiago Pinto, i proprietari del club si sono affidati a una società di consulenza che li sta aiutando a trovare il profilo più adatto. Si tratta della IMG, azienda statunitense con base a Cleveland, che già collabora con marchi internazionali come Under Armour, Microsoft, Rolex e JP Morgan.

La Roma cerca il nuovo Calvo: i Friedkin continuano la rivoluzione

 

L’addio di Calvo ha aperto un vuoto importante nel club. L’ex Barcellona, era di fatto il numero tre nelle gerarchie di Trigoria. E anche se parte dei suoi compiti sono stati assegnati a Van Den Doel, continua a servire una figura di alto profilo che assuma il controllo di tutte le operazioni del ramo commerciale, di marketing e media. Fino a che resterà al suo posto, Calvo continuerà a trattare i rinnovi con Qatar Airways e Hyundai, strategicamente fondamentali per il futuro a breve termine. Nel frattempo, la IMG aiuterà i Friedkin a individuare un uomo al livello delle ambizioni di crescita del club, che possa interfacciarsi direttamente con i colossi mondiali che dominano il mercato delle sponsorizzazioni. Non è escluso che il nome possa essere scelto prima dell’addio definitivo di Calvo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy