Roma-Juve: la domenica di Zaniolo nella macchina del tempo

Roma-Juve: la domenica di Zaniolo nella macchina del tempo

Il big match del prossimo turno sarà una partita dai mille significati per il numero 22 giallorosso, che intanto risulta sempre più decisivo con le big

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

Ricordate la mitica DeLorean, la macchina del futuro inventata da Emmett “Doc” Brown di Ritorno al Futuro? Ecco immaginate un ragazzo della stessa età di Marty McFly, un giovane di appena vent’anni che in dodici mesi e rotti si è visto proiettato tra un passato difficile (sportivamente parlando), un presente splendido e un futuro (prossimo) che può riportarlo proprio lì dove era iniziata la sua vita di appassionato di calcio. Il ragazzo in questione è Nicolò Zaniolo, astro ormai esploso di un universo di talenti italiani. Domenica quel ragazzo incrocerà la Juventus, la squadra che ha tifato fino a qualche anno fa. Sì, perché ora nel cuore di Zaniolo (oltre alla bella Sara) c’è solo la Roma. Un amore esploso in fretta, ma che i tifosi giallorossi sperano duri più di una brace invernale. Sì perché domenica la Juve sarà avversaria, ma a giugno potrebbe tornare corteggiatrice agguerrita di Nicolò. Una paura legittima. Del resto questi ultimi anni a stelle e strisce hanno visto cessioni dolorose che si sono trasformate subito in grandi rimpianti: da Marquinhos a Salah, passando per Alisson e Nainggolan. Anche se i baci alla maglia dopo i gol e le dichiarazioni d’amore alla Roma del numero 22 giallorosso lasciano ben sperare per il futuro.

FEDE BIANCONERA? – Come detto le basi per un matrimonio tra Nicolò e la Juventus c’erano eccome. Lo confermano le parole della mamma, Francesca Costa (“Sì, è vero, da bambino tifava Juve, anche se non è mai stato un tifoso sfegatato”) e alcuni post “bianconeri” pubblicati su Facebook tra il 2013 e 2014 proprio dall’attuale esterno della Roma: “Salutate la capolista” e “La Juve per la 32esima volta è campione d’Italia“. E come dimenticare la lista dei possibili obiettivi di mercato bianconeri lasciata in un ristorante milanese dal dirigente della Juventus, Fabio Paratici. Pochi nomi, uno tra tutti proprio quello di Zaniolo. Il big match di domenica chiuderà il girone di andata del campionato 2019/2020 e sarà l’occasione per la dirigenza bianconera di monitorare ancora più da vicino il talento giallorosso.

FATTORE BIG – Ma del domani non v’è certezza, e quindi figuriamoci del dopodomani. Ora è tempo di pensare alla sfida di domenica che per Zaniolo può rappresentare una conferma. Ora Nicolò è considerato il miglior talento del nostro calcio. Secondo il recente rapporto del Cies, il centrocampista della Roma è l’italiano con il valore di mercato più alto: 86,3 milioni. Un valore inflazionato dalle belle prestazioni di Zaniolo contro le big. In questa stagione ha totalizzato 17 presenze, mettendo a segno 4 reti. Contro il Milan ha portato il risultato sul definitivo 2-1, nel match contro il Napoli ha aperto le marcature con un sinistro infilatosi all’incrocio dei pali. Decisivo quando conta, o quasi. Nel derby del primo settembre a fermarlo è stata la sfortuna: due potenti tiri hanno impattato contro il palo alla sinistra di Strakosha nel giro di pochi minuti. Senza dimenticare la doppietta al Porto dell’anno scorso e il bell’esordio col Real Madrid. Il viaggio nel tempo lo porterà ancora più lontano, magari con la targa di Roma dietro la schiena.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy