Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, il silenzio degli innocenti

Getty Images

L’arbitraggio di Maresca ruba tutta la scena. Una prestazione tragicomica, assurda, vergognosa in ogni occasione del match. I Friedkin ora devono farsi sentire

Francesco Balzani

Chiariamolo subito: la Roma ha giocato male. Molto male. Soprattutto quando le due squadre erano in parità numerica. Troppo male per pensare a fine anno di arrivare a sentire di nuovo la musica da Champions. Ci piacerebbe fare una attenta analisi su tutto ciò che non va: i pochi ricambi, l’apatia offensiva, la confusione di Mourinho nella ripresa. Però non possiamo. C’è l’arbitraggio di Maresca che copre tutta la base, che ruba tutta la scena. Un arbitraggio tragicomico, assurdo, vergognoso in ogni occasione del match: dai vantaggi dati e non dati, al rigore visto al Var e assegnato lo stesso finendo per quelli nemmeno rivisti nel finale di partita. Almeno uno (su Pellegrini) ci è sembrato quantomeno discutibile. Per essere equilibrati. A fine partita Mourinhoha preferito tapparsi la bocca per non essere squalificato. Ha scoperto che stare dalla parte degli indiani è appassionante ma poco redditizio. E soprattutto poco salutare.

Qui a Roma lo avevamo scoperto anche ai tempi della sua Inter quando Totti e compagni vedevano scipparsi scudetti come nulla fosse. Oggi sente quel dolore di ingiustizia, e lo comprendiamo. Non comprendiamo il silenzio continuo della società. Se la Roma pensa (e sembra pensarlo) che la squadra sia stata danneggiata contro Lazio, Juve e Milan allora deve farsi sentire. Tramite il suo presidente. Tramite la famiglia Friedkin. Come? I modi sono tanti. Si va dagli sfoghi alla Sensi forse poco conformi allo stile Houston alle battute alla Viola passando per un’intervista con traduttore o un comunicato stringato sui social o sui canali ufficiali. I tifosi della Roma, infatti, si sentono poco rispettati. Difficile sentirsi in maniera diversa dopo le designazioni di Orsato e Maresca. Difficile giustificare sempre tutto. Se Mou non parla per rispetto dei tifosi forse è il caso che i Friedkin lo facciano per dar loro voce. A prescindere dal mercato invernale che dovrà dare stavolta risposte concrete. Coi fatti.