Roma, arrivi e rimpianti: ufficiali Kluivert e Mirante. Nainggolan sbotta: “Mi hanno venduto loro”

Roma, arrivi e rimpianti: ufficiali Kluivert e Mirante. Nainggolan sbotta: “Mi hanno venduto loro”

Il Ninja: “Felice di ritrovare Spalletti”. Skorupski ufficialmente al Bologna. Le prime parole di Justin: “Sono qui per vincere lo scudetto”. Pastore e Santon a Roma lunedì

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Prende forma la nuova Roma, finalmente con il marchio Monchi impresso a fuoco. Il ds spagnolo sta piano piano plasmando la squadra, facendola diventare una sua creatura. Così in un colpo solo i giallorossi ufficializzano i colpi numero 4 e 5 di questo mercato e si preparano per i prossimi tre. Dopo qualche giorno d’attesa di troppo è arrivata l’ufficialità dell’acquisto di KluivertAll’Ajax i giallorossi hanno versato 17,25 milioni e il 10% sulla futura rivendita, mettendo sotto contratto il figlio di Patrick fino al 2023. Dopo è stato il turno di Mirante, che ha svolto ieri le visite mediche. Allo stesso tempo il Bologna ha comunicato l’acquisto di Skorupski. Due operazioni a titolo definitivo, che hanno portato nelle casse dei giallorossi 5 milioni (4 il costo di Mirante e 9 quello di Skorupski).

LE VOCI – “Sono alla Roma per vincere lo scudetto. Amo segnare”. Idee chiarissime e personalità che non sembrano appartenere ad un ragazzo di 19 anni. Kluivert arriva a Roma per essere protagonista, o almeno è quello che sperano i tifosi e che spera Monchi, che su di lui ha investito tanto: “E’ uno dei talenti più luminosi del calcio europeo” le sue parole. Anche Mirante si è presentato questo pomeriggio: “L’ho voluto tanto, era un mio obiettivo” ha spiegato il portiere, che ha affidato ai social il saluto commosso a Bologna“Non è facile andare via”. E proprio da Bologna arrivano anche le parole di Skorupski, che ha finalmente l’occasione di esprimere le sue qualità: “A Roma ho fatto il secondo ad uno dei migliori, sono venuto qua per essere protagonista”.

NAINGGOLAN – Sono giorni di passione per i tifosi della Roma, che vedono Nainggolan lasciare la nave e unirsi al vecchio maestro Spalletti all’Inter. Un’addio non ancora ufficializzato dai club, ma definito in tutto e annunciato proprio da Radja, che ha già parlato da ex giallorosso: “E’ stata la Roma a volermi cedere. Sono contento di ritrovare a Spalletti”. Parole che non lasciano spazio a interpretazione e che sembrano il preludio a quello che il Ninja dirà quando sarà ufficialmente un giocatore dell’Inter. Intanto ieri sera è volato a Montecarlo per discutere con Beltrami gli ultimi dettagli sul contratto e rivedere la parte sui diritti d’immagine. Lunedì sarà a Milano, mentre martedì o mercoledì al massimo ci saranno le visite mediche e la firma sul contratto.

PASTORE E SANTON – Il difficile compito di sostituire Nainggolan spetterà a Pastore, che arriverà da esubero del PSG per provare a rilanciarsi e a fare la differenza. Lunedì sarà nella capitale per le visite mediche (al massimo martedì) così come Santon, anche lui in giallorosso per dare una nuove luce alla sua carriera. Due scommesse di Monchi, che va all-in sul mercato giallorosso. Ufficiale anche Tumminello all’Atalanta, con la Roma che ha mantenuto il diritto di recompra per le prossime due stagioni. Sadiq vicino ai Rangers, mentre su Perotti mette gli occhi il Tottenham.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy