Nzonzi corre verso l’Atalanta, Perotti ancora a parte. Ridotta la squalifica in Champions

Nzonzi corre verso l’Atalanta, Perotti ancora a parte. Ridotta la squalifica in Champions

Torna in gruppo Luca Pellegrini, che ha richieste dalla Spagna e sta riflettendo. Fazio: “Quest’anno andrà meglio, ci conosciamo tutti e i nuovi sono già in sintonia”. Lunedì l’esordio dei palchetti lanciacori

di Francesco Iucca, @francescoiucca

L’antivigilia del match di campionato contro l’Atalanta è stata caratterizzata dall’ennesima seduta mattutina. A Trigoria Nzonzi continua a correre verso l’esordio con l’allenamento completo in gruppo, a differenza di Perotti che invece ha lavorato ancora a parte. Torna in gruppo Luca Pellegrini. Sala video, palestra e poi tattica per i giallorossi in vista del Monday Night con la squadra di Gasperini. Anche i bergamaschi si sono allenati per prepararsi al match dell’Olimpico con una seduta speculare: Palomino torna in gruppo, Ilicic no. Per parlare dell’attesissimo esordio all’Olimpico è intervenuto Federico Fazio: “La nostra difesa deve essere la forza di questa squadra. Cominciamo una stagione emozionante per tutti i romanisti, sarà una bella partita da giocare, anche perché l’Atalanta è un grande avversario. Dobbiamo migliorare il nostro rendimento in casa, andrà sicuramente meglio perché il mister ci conosce e noi conosciamo il suo gioco. Inoltre i nuovi arrivati sono già in sintonia con l’allenatore”.

NOVITÀ SUGLI SPALTI – Contro l’Atalanta ci sarà anche l’esordio dei palchetti lanciacori montati nelle curve dell’Olimpico. A differenza di quanto trapelato tempo fa, l’ingresso sui palchetti è completamente libero (i due nominativi andranno però comunicati precedentemente) e basterà avere il tagliando per il match. I gruppi organizzati del tifo giallorosso, però, non hanno ancora scelto se utilizzarli: tra domani sera e lunedì mattina ci sarà un incontro per prendere una decisione. Tutto confermato anche da Mauro Baldissoni: Ci lavoravamo da quasi un anno per superare alcune difficoltà tra le norme di sicurezza e le esigenze dei gruppi di poter far partire i cori di sostegno”. Il dg della Roma annuncia anche un’altra importante novità: Abbiamo ottenuto dall’Uefa la riduzione della squalifica per i tifosi dopo i fatti di Liverpool. Ora la condanna è di una sola partita in trasferta sospesa condizionalmente (due anni, ndr)“.

VOCI DI MERCATO – In Italia si è chiusa ormai una settimana fa la sessione estiva, mentre in uscita è ancora possibile effettuare delle operazioni. Dalla Spagna sarebbero arrivare delle richieste di prestito per Luca Pellegrini e ora sarebbero in corso le valutazioni del caso da parte di società, famiglia ed entourage del ragazzo. L’altro nome è quello di Kevin Strootman, obiettivo dichiarato del Marsiglia: “Kevin è forte, è un guerriero e sposterebbe il centrocampo di qualsiasi squadra. Se dovesse andare all’OM sarei contento per Garcia, le parole dell’ex ds giallorosso Walter Sabatini. Per gennaio, invece, Monchi potrebbe tornare alla carica per un suo vecchio pallino come Marcos Llorente. Il giovane centrocampista del Real è pronto ad aspettare la riapertura del mercato per avere una grande chance. Un eventuale acquisto che probabilmente non incontrerebbe il parere favorevole del ct azzurro Mancini, che oggi ha ‘punto’ la Roma: “Ha tanti giovani, ma serve qualche italiano in più”.

LE ALTRE NOTIZIE – Torna a parlare Antonio Cassano, che si è soffermato anche su Francesco Totti: “Ha disputato una carriera al 60-70%, restare alla Roma è una scelta di vita da rispettare. Se Francesco fosse andato al Real Madrid, quando l’hanno chiesto, avrebbe vinto tanto e almeno un paio di Palloni d’oro”. E’ iniziata intanto la seconda giornata di campionato, che propone anche il match tra Inter e Torino. I nerazzurri tornano in campo dopo il ko di Sassuolo: “Siamo forti e abbiamo l’obbligo di fare un campionato importante. Non so se, come continuate a riportare, questo significa essere l’anti-Juve – le parole di Spalletti -. Io intanto mi devo preoccupare di essere anti-Roma e anti-Napoli vista la differenza di punti dello scorso anno. A commentare il campionato appena iniziato è stato anche Federico Chiesa: “La Juventus è la più forte e quindi la logica favorita. Però dietro sono migliorate tutte, soprattutto l’Inter e la Roma. Kluivert mi incuriosisce molto, mi ha colpito quando è entrato col Torino. Infine possibilità importante in Champions: è al vaglio dell’Ifab, infatti, l’introduzione del Var a chiamata per gli allenatori che avrebbero così la possibilità di richiedere un intervento per tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy