Londra chiama Emerson, Dzeko resta a Roma. Schick out 2 settimane

Il Chelsea ha chiuso l’operazione per l’italo-brasiliano: ai giallorossi 20 milioni più 8 di bonus. Quasi saltata la trattativa per il bosniaco, in entrata non tramonta l’ipotesi Aleix Vidal. Florenzi nel mirino dei social

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Emerson va al Chelsea, Dzeko resta a Roma. È questo il responso della terzultima giornata di calciomercato in casa giallorossa. Nel tunnel della crisi di risultati non si vede ancora uno spiraglio di luce (6 punti nelle ultime 7 giornate di campionato per Di Francesco, con lo stesso score Garcia e Zeman furono esonerati), ma fino alle 23 del 31 gennaio il campo va in panchina, è il mercato a farla da padrone.

EMERSON A LONDRA, DZEKO NO – La giornata di oggi è stata risolutiva sia per Emerson che Dzeko. Affare chiuso tra Roma e Chelsea per il terzino italo-brasiliano: nelle casse giallorosse entreranno 20 milioni di euro più 8 di bonus, domani le visite mediche a Londra e la firma sul nuovo contratto. Sorte opposta per Dzeko, dall’inizio ben poco felice del possibile ritorno in Premier League. La trattativa col Chelsea sembra esser definitivamente saltata a fronte di una richiesta d’ingaggio giudicata troppo elevata dagli inglesi, sia in termini economici che di durata (7 milioni a stagione per 3 anni e mezzo). Già da ieri sera in Inghilterra si parlava di fumata nera, ribadita in giornata anche dalle fonti italiane. A meno di clamorose sorprese dell’ultima ora – in Bosnia non sono sicuri ancora al 100% che la trattativa sia saltata – Dzeko resterà a Roma. Il Chelsea di Conte, invece, ha virato su Giroud dell’Arsenal.

SCHICK K.O. – Nonostante le sue ultime prestazioni in ombra, la permanenza di Dzeko è sicuramente una buona notizia per Di Francesco, soprattutto considerando l’assenza di Schick per i prossimi 15 giorni. La conferma dell’infortunio muscolare arriva dal bollettino medico della Roma: gli esami hanno messo in evidenza i postumi distrattivi nel terzo prossimale del muscolo retto femorale sinistro con quota di edema muscolo-fasciale. Tornando al mercato, la Roma guarda anche a possibili colpi in entrata: Aleix Vidal resta l’obiettivo numero uno per le fascia. Sfumati Deulofeu e Batshuayi (il primo andrà al Watford, il secondo si avvicina al Borussia Dortmund), mentre l’agente di Zaza smentisce contatti con la Roma: “Simone sta bene a Valencia”.

BUFERA FLORENZI – Al termine della gara di ieri, Alessandro Florenzi è entrato nel mirino di una parte del tifo giallorosso social. C’è chi lo accusa per aver sbagliati il rigore, ma soprattutto per non essersi presentato insieme alla squadra sotto la curva Sud. Su Facebook si arriva a leggere dicapitano indegno, ma la Questura di Roma viene in suo aiuto con una nota: È stato chiesto alla società sportiva di sensibilizzare i calciatori a non cedere ad inviti, rispettando le norme federali che lo impediscono. D’altronde il comma 8 dell’articolo 12 del codice della giustizia sportiva della Figc è chiaro: “Ai tesserati è fatto divieto di avere interlocuzioni con i sostenitori durante le gare e/o di sottostare a manifestazioni e comportamenti degli stessi che, in situazioni collegate allo svolgimento della loro attività, costituiscano forme di intimidazione, determinino offesa, denigrazione, insulto per la persona o comunque violino la dignità umana”. Capitolo elezioni in Figc: niente di fatto, la Federazione sarà commissariata dal Coni. Ancora una volta, il calcio italiano non trova pace.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy