Lo Shakhtar vince il primo round 2 a 1: Under trascina la Roma – FOTO

Giallorossi senza personalità. Passano in vantaggio con Under, poi spariscono dopo il pareggio e prendono il secondo gol

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

KHARKIV -La Roma non ha personalità. Ha giocato bene nel primo tempo portandosi in vantaggio (ma sprecando tre occasioni nitide), ma quando ha preso gol per un grave errore di Florenzi la squadra giallorossa è sparita dal campo e ha subito anche il 2 a 1 ucraino.

CINISMO – Di Francesco una furia nei primi quaranta minuti del primo tempo perché la sua Roma ha continuato a essere poco cinica sotto porta. I giallorossi si sono divorati tre palle nitide, prima con l’asse Dzeko-Fazio a seguito di una carambola in area di rigore, poi con il colpo di testa di Manolas, e infine con il centravanti bosniaco che ha regalato il pallone a Pyatov con un piattone morbido e centrale. UNDER – Roma vivace e ben messa in campo. Ha funzionato al meglio l’asse Kolarov-Perotti, sulla destra invece Florenzi (non al meglio per un’influenza intestinale) ha faticato sia in fase difensiva, sia nel supporto a Under. Proprio il turco ha portato in vantaggio la Roma al 41’, non sfruttando il terzino a sinistra ma il grande passaggio filtrante di Dzeko. Palla d’oro del bosniaco che ha servito in area Gengo, arrivato a cinque gol nelle ultime quattro partite. Ha funzionato a meraviglia l’asse tra il bosniaco e Under, che a piccoli tratti ha ricordato la coppia Dzeko-Salah.

DISASTRO FLORENZI – Il secondo tempo si è aperto nel peggiore dei modi per la squadra di Di Francesco. A squadra schierata e su lancio lungo di un difensore lo Shakhtar ha pareggiato con Ferreyra. Errore clamoroso di Florenzi che ha lisciato il pallone aprendo così una prateria all’attaccante argentino che davanti ad Alisson ha fatto uno a uno. Il gol subito ha riportato i giallorossi in apnea: squadra bassa e in balia del gioco ucraino, difesa (ma soprattutto il debilitato Florenzi) in grande difficoltà e tante occasioni per lo Shakhtar per portarsi in vantaggio.

PERSONALITÀ – Alisson ha provato a tenere la Roma a galla con due miracoli, ma il portiere non è riuscito ad arrivare sulla punizione capolavoro di Fred, suo ex compagno di squadra all’International. Tiro potente e preciso del brasiliano, con il pallone che ha baciato la traversa e si è depositato in porta. Nessuna reazione negli ultimi venti minuti di partita, 2 a 1 per lo Shakhtar nell’andata dell’ottavo. I problemi della Roma non sono finiti: i giallorossi sono spariti quando gli ucraini hanno segnato il gol del pari. E purtroppo per Di Francesco la personalità non si insegna.

Cronaca a cura di: Luca Benincasa Stagni

TABELLINO

Shakhtar Donetsk-Roma: 2-1
Marcatori:
41′ Under, 52′ Ferreyra, 71′ Fred

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Kryvtsov (46′ Ordets), Rakitsky, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Bernard (91′ Kovalenko); Ferreyra
A disp.: Shevchenko, Petriak, Dentinho, Patrick, Zubkov.
All.: Fonseca

Roma (4-2-3-1): Alisson; Florenzi (71′ Bruno Peres), Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi; Under (71′ Gerson), Nainggolan (83′ Defrel), Perotti; Dzeko
A disp.: Skorupski, Juan Jesus, Pellegrini, Schick.
All.: Di Francesco

Arbitro: Collum
Assistenti: McGeachie – Connor
Quarto Uomo: Potter
Addizionali: Madden – Beaton

NOTE Ammoniti: 80′ Ferreyra Spettatori: 35.124

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy