Gran Gala del Calcio 2021, Bartoli e Giugliano nella top 11 femminile – FOTO

Ennesimo riconoscimento per le due calciatrici giallorosse, nella formazione migliore relativa alla scorsa stagione

di Redazione, @forzaroma

Nel Gran Gala del Calcio AIC 2021 la Roma non riceve premi né nomination per quanto riguarda le categorie maschili. Per fortuna ci pensano le ragazze a portare in alto i colori giallorossi: nella cerimonia che ha visto premiati gli atleti migliori della stagione 2019/20 ci sono due calciatrici giallorosse. Parliamo di Elisa Bartoli, il capitano della Roma che oggi ha annunciato anche il rinnovo del contratto, e Manuela Giugliano. Entrambe sono state inserite nella top 11 della squadra femminile relativa alla passata stagione. Tutte e due sono al secondo anno consecutivo in questa speciale formazione, anche se un anno fa Giugliano aveva vinto per l’annata trascorsa al Milan. Nella categoria maschile, invece, trionfa Cristiano Ronaldo come miglior giocatore, Gasperini è l’allenatore migliore, l’Atalanta la squadra migliore e Orsato vince nella categoria arbitri. Di seguito anche la top 11.

Calciatore dell’anno: Cristiano Ronaldo (Juventus);

Calciatrice dell’anno: Cristiana Girelli (Juventus);

Allenatore dell’anno: Gian Piero Gasperini (Atalanta);

Società dell’anno: Atalanta;

Arbitro dell’anno: Daniele Orsato.

Top 11 maschile: Gianluigi Donnarumma (Milan), Theo Hernandez (Milan), Stefan de Vrij (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Robin Gosens (Atalanta), Nicolò Barella (Inter), Alejandro Gomez (Atalanta), Luis Alberto (Lazio), Paulo Dybala (Juventus), Ciro Immobile (Lazio), Cristiano Ronaldo (Juventus).

Top 11 femminile: Laura Giuliani (Juventus).Alia Guagni (Fiorentina), Linda Sembrant (Juventus), Lisa Boattin (Juventus), Elisa Bartoli (Roma), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (Roma), Valentina Cernoia (Juventus), Daniela Sabatino (Sassuolo), Tatiana Bonetti (Fiorentina), Cristiana Girelli (Juventus).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy