Gerolin: “Veretout era l’arma in più. La Roma non può fare a meno di Dzeko”

L’ex centrocampista giallorosso commenta il momento dei capitolini: “Potrà lottare fino alla fine per entrare in Champions”

di Redazione, @forzaroma

Gli esami strumentali effettuati stamattina a Villa Stuart hanno confermato quello che tutti temevano: lesione al flessore tra primo e secondo grado per Veretout, che starà fuori per circa un mese. Ha commentato il forfait del francese Manuel Gerolin, ex centrocampista giallorosso: “E’ una grossa perdita, era l’uomo più in forma che riusciva a inserirsi e ha fatto dieci gol. Vediamo se i sostituti saranno all’altezza, la rosa è importante e i calciatori di buon livello ci sono, da Pellegrini a Diawara. Si può avanzare Cristante, insomma soluzioni ce ne sono però Veretout era l’arma in più anche per gli inserimenti”.

Il campionato giallorosso come lo giudica?
La rosa attuale rispecchia l’andamento dell’annata, Fonseca ha fatto un buonissimo lavoro e non mi aspettavo più di così. Potrà lottare fino alla fine per entrare in Champions. E’ logico che ora qualche vittoria con le dirette concorrenti servirà per poter centrare l’obiettivo”.

Diawara poteva essere utilizzato di più?
“No, Fonseca ha fatto crescere Villar utilizzandolo da titolare. Ha puntato su un determinato blocco di centrocampo che gli dava garanzia. Ora Diawara ha le sue possibilità e se le gioca. Avere una rosa ampia in un’annata di Covid è un’arma in più”.

Mayoral in avanti non può essere Dzeko…
“L’ho detto dall’inizio. E’ un buonissimo giocatore ma non paragoniamolo a Dzeko che è una garanzia, è importantissimo per la squadra. La Roma non può fare a meno di lui. Mayoral può crescere grazie al bosniaco”.

Ibanez intanto ha rinnovato…
“Buon giocatore anche se ha fatto ogni tanto degli errori, però ripeto: è un giovane interessante ed è giusto rinnovare. L’arma di una società è proprio quella di rinnovare sennò poi li perdi”.

Karsdorp rinnoverà fino al 2025.
“Sì, si è ritrovato come giocatore anche se ora sarà interessante vedere l’americano Reynolds. Credo che la Roma abbia bisogno di qualcosa in più con tutto il rispetto per Karsdorp”.

Per l’Inter è la fuga giusta per lo scudetto?
“Sì, sapevamo che la rosa è importante e che e usciti dalle coppe potevano dedicarsi solo al campionato. Sarà difficile da fermare, può perderlo solo l’Inter anche perché tutti giocatori sono in condizione e Conte ha tanti calciatori forti tra cui scegliere. I principali artefici oltretutto sono in forma”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy