Fonseca: “Si gioca troppo”. Samp-Roma confermata, ma resta l’allerta e Dzeko non molla: è convocato

Fonseca: “Si gioca troppo”. Samp-Roma confermata, ma resta l’allerta e Dzeko non molla: è convocato

Il tecnico giallorosso in conferenza: “Mi fido di Nuno Campos, ci capiamo senza parlare”. Il bosniaco recupera, presenti anche Florenzi e Perotti. Allerta arancione su Genova, Primavera ok in rimonta

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Dopo la sosta per le nazionali riparte il campionato. La Roma è attesa da una trasferta ostica come quella contro la Sampdoria, tra gli infortuni, l’arrivo di Ranieri e la tradizione recente non positiva nella ‘Marassi’ blucerchiata. Come di consueto, il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha parlato nella conferenza stampa della vigilia: “Sarà una partita difficile, ma siamo pronti e preparati. Vista la squalifica parlerò alla squadra in hotel e allo stadio ci sarà Nuno Campos, che ha tutta la mia fiducia, non abbiamo neanche bisogno di parlare per capirci”. Sui singoli: Perotti e Florenzi sono disponibili, Dzeko non partirà per un motivo simbolico ma solo se sarà in condizione e sarà pienamente a disposizione. Si è allenato bene, anche se con la maschera, le condizioni non sono ideali. Pastore? È pronto per giocare, è motivato e sta crescendo. Lui e Santon possono giocare in mediana quando Cristante e Veretout non ci saranno”. Fonseca torna poi sulla questione infortuni: “Riguarda tutti i club, sono d’accordo con Tuchel che dice che ora si stanno ‘ammazzando’ i grandi giocatori’. Si gioca troppo e non c’è riposo”. Infine sulle polemiche per il tweet di Under: Calcio e politica non devono neppure entrare nella stessa casa, non devono essere mischiate con la nostra professione”.

DAL CAMPO – Dopo la conferenza di Fonseca, la Roma è scesa in campo per la seduta di rifinitura: Cristante è tornato in gruppo dopo l’individuale svolto ieri. Anche Dzeko si è allenato con la squadra mentre Under e Mkhitaryan hanno lavorato a parte. Palestra per Zappacosta, Diawara e Pellegrini. Il dubbio principale, come spiegato anche dal tecnico, riguardava la presenza di Dzeko. Il bosniaco fa parte della lista dei convocati e spera di scendere in campo dall’inizio, ma resta da valutare il suo impiego con Kalinic pronto a una maglia dal 1′. Andranno a Genova anche Perotti e Florenzi, oltre al turco Mert Cetin. Resta comunque in ballo l’eventualità di un rinvio del match tra Sampdoria e Roma: per domani, infatti, si va verso l’allerta arancione (il grado intermedio). Ci saranno nuovi bollettini, anche se ad ora la partita si gioca. Intanto ha parlato anche Claudio Ranieri, all’esordio sulla panchina doriana: “Ho trovato uno spirito bello, ci vuole un soffio di vento positivo. Ho detto ai ragazzi che sono liberi di sbagliare, ma dopo un errore voglio la reazione. Noi faremo la nostra partita contro una Roma che terrà il possesso palla e tante verticalizzazioni. Per me sarà un’emozione, ma ora la mia testa è sui tifosi. Non vedo l’ora di farmi volere bene da loro”.

LE ALTRE NEWS – Intanto il presidente della Divisione calcio a 5, Andrea Montemurro, ha rincarato la dose rinnovando l’invito a Francesco Totti:L’idea sarebbe quella di ritagliarli un ruolo come pivot. Per chi è un romantico del calcio rivedere Totti in Nazionale e in un Mondiale è una suggestione unica, Se dovesse vincere, inoltre, sarebbe il primo della storia. Credo che il nostro incontro avrà esito positivo“. Seconda vittoria consecutiva per la Roma Primavera, che mette in campo una prestazione completa per qualità, cuore e carattere. I giallorossi vanno sotto sul campo del Napoli, ma nella ripresa Calafiori e Trasciani la ribaltano nel giro di 2 minuti. Per il terzino è una vera e propria liberazione, il primo gol in Primavera dopo il grave infortunio al ginocchio. “Vittoria di importanza clamorosa”, ha commentato nel postpartita Alberto De Rossi. Sabato di festa anche per la Roma Femminile, che batte addirittura 4-0 a domicilio l’Hellas Verona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy