Fonseca, nei prossimi giorni la svolta. Under-Everton: la Roma rifiuta 28 milioni

Fonseca, nei prossimi giorni la svolta. Under-Everton: la Roma rifiuta 28 milioni

Il tecnico portoghese incontrerà presto i giallorossi. Intanto parla Kluivert dal ritiro Olandese: “Onorato di aver giocato con De Rossi”

di Gianluca Viscogliosi

Sembra essere ormai corsa a due per la panchina della Roma. Dopo i ‘no’ di Conte e Gasperini – su cui il presidente Percassi è tornato a parlare nella giornata di oggi – gli ultimi rimasti in lizza sarebbero Fonseca e De Zerbi, con Mihajlovic e Gattuso più indietro. Non a caso dal Portogallo continua a essere molto calda la pista che porterebbe all’allenatore dello Shakhtar, con le parti che dovrebbero incontrarsi la prossima settimana a Lisbona per capire le rispettive disponibilità. Domani invece dovrebbe essere in programma il summit con Roberto De Zerbi, che potrebbe fare lo stesso percorso di Eusebio Di Francesco passando dal neroverde del Sassuolo al giallorosso romanista.

MERCATO – Se per la questione tecnico la Roma continua a muoversi sottotraccia, per quanto riguarda la rosa sono iniziate ad arrivare le prime smentite, specialmente sulle cessioni. Dopo il corteggiamento delle ultime settimane, soprattutto dall’Inghilterra, da Trigoria sarebbe arrivata invece la porta in faccia all’Everton per Cengiz Under. I giallorossi infatti avrebbero rispedito al mittente l’offerta da 28 milioni di euro, ritenuta troppo bassa. Lo stesso rifiuto anche per l’Inter, con Antonio Conte voglioso di mettere le mani su Florenzi dopo le trattative già avviate riguardanti Edin Dzeko. Fumata bianca invece per il futuro della rosa giallorossa: Gianmarco Cangiano dovrebbe infatti legarsi alla Roma per altri quattro anni, con i giallorossi che respingerebbero così le offerte arrivate sempre dall’Inghilterra per il classe 2001.

EMOZIONI – A proposito di giovani talenti, continua a parlare Justin Kluivert dal ritiro dell’Under-21 oranje, con la quale negli scorsi giorni ha demolito 5 a 1 il Messico. Un bagno d’umiltà per l’ex Ajax, che ha ammesso candidamente gli alti e i bassi stagionali, proiettandosi però con fiducia alla stagione che verrà. Una stagione che non vedrà in giallorosso Daniele De Rossi: “Tra vent’anni potrò dire di aver giocato con lui”, ha detto emozionato Kluivert. Un sentimento a cui continua a fare eco il cuore dei tifosi romanisti. Proprio sulle spiagge natali dell’ex capitano giallorosso, a Ostia, è comparso infatti un nuovo murales in suo onore: “Salsedine giallorossa che scorre nelle vene. Figlio di Roma, vanto di quartiere“. L’affetto della sua gente quindi, ma anche l’onore della armi dai sostenitori più agguerriti, come il frontman dei TheGiornalisti, il laziale Tommaso Paradiso: “Tutti sanno la mia fede biancoceleste, ma Daniele lo stimo“. Oltre i colori: l’insegnamento di DDR.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy