Fonseca: “Dzeko convocato, può esserci utile a gara in corso. Avrei preferito non incrociare lo Shakhtar” – FOTO – VIDEO

L’allenatore giallorosso presenta in conferenza stampa la sfida di Europa League: “Abbiamo migliorato la difesa, domani dovremo stare attenti al contropiede”

di Redazione, @forzaroma

Ci siamo, Fonseca è pronto ad affrontare nuovamente il suo passato. Il tecnico portoghese, dopo aver eliminato ai sedicesimi il Braga, agli ottavi trova lo Shakhtar Donetsk, squadra con la quale ha conquistato diversi titoli tra cui tre scudetti. Alla vigilia della sfida, in programma domani alle 21 all’Olimpico, l’allenatore dei giallorossi insieme a Lorenzo Pellegrini intervengono in conferenza stampa alle 14.

FONSECA A ROMA TV

Sulla gara con lo Shakhtar
La squadra sta bene, è carica. Abbiamo l’ambizione di vincere domani e passare il turno. Sappiamo che sarà difficile, lo Shakhtar è una squadra fortissima ma siamo molto motivati. Roma e Shakhtar sono due squadre con calciatori di grande esperienza europea. Quasi tutti i giocatori dello Shakhtar hanno giocato in competizioni europee e qui abbiamo anche molti giocatori con questa esperienza. Penso che sarà una bella partita con ambizioni da entrambe le parti. Mi aspetto una squadra sempre pronta per ripartire in contropiede, è una squadra fortissima sotto questo aspetto. Sarà una squadra molto corta e compatta, che aspetterà per uscire in contropiede. Abbiamo preparato la partita così. Come vi avevo detto questa squadra ha vinto in questa stagione contro il Real Madrid e ha pareggiato due volte con l’Inter giocando in questo modo. Vediamo domani se faranno qualche cambiamento.

FONSECA A SKY

Sullo Shakhtar
E’ una squadra fortissima, che si difende molto bene e molto compatta ed è pericolosa in contropiede. Dobbiamo essere concentrati e non farli uscire

Che percorso di crescita si aspetta dalla roma in Europa?
E’ importante ora pensare alla gara difficile con lo Shakhtar. Tutti gli avversari sono duri in questo momento, ma non possiamo pensare a ciò che verrà se non riusciamo a battere prima questo avversario.

Su Dzeko
Oggi per lui era il primo allenamento in gruppo dopo l’infortunio, è difficile che possa partire dall’inizio ma potrebbe esserci utile per aiutarci a partita in corso. 

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

Quali contenuti tecnici e difficoltà si aspetta da questa partita, considerando che lei conosce le caratteristiche tecniche dello Shakhtar Donetsk?
Io sono sicuro che sarà una partita difficile perché lo Shakhtar è una buonissima squadra e non possiamo dimenticare che in questa stagione hanno vinto due volte con il Real Madrid e hanno pareggiato due volte con l’Inter. Fanno sempre una buona stagione anche in Europa League o Champions. Questi giocatori piace questo tipo di competizione. E’ vero che conosco bene la squadra e questi giocatori ma è una squadra molto forte che difende molto bene ed è corta. Pericolosissima in contropiede, la più forte in contropiede d’Europa. Dobbiamo fare una partita di grande esigenza perché sarà una partita difficile.

Dzeko può essere convocato per domani? Quanto è cambiato lo Shakhtar da quando è andato via?
Dzeko si è allenato oggi con la squadra e sarà convocato. Lo Shakhtar ha un nuovo allenatore con le proprie idee. Ha cambiato il modulo. Io giocavo 4-2-3-1, adesso 4-1-4-1 e ovviamente le intenzioni di questa squadra sono quelle dell’allenatore che è molto forte e che ovviamente lavora con le proprie idee. I giocatori sono gli stessi ma la differenza è questa nello Shakhtar.

Villar giocherà domani? Secondo lei ha le caratteristiche per giocare insieme a Pellegrini a metà campo?
Dovete aspettare domani per vedere, ma è una possibilità. Villar può giocare con Pellegrini, può giocare Diawara con Villar o Pellegrini con Diawara. Abbiamo queste tre possibilità.

Kumbulla, Mancini e Smalling difesa praticamente inedita, sarà questa o può giocare anche Cristante?
Sarà questa o possiamo giocare con Cristante.

Nelle ultime sette partite abbiamo subito 4 gol, in quelle precedenti erano 14. Cosa è cambiato?
Penso che la squadra nelle ultime partite ha migliorato la difesa. Non parlo solo della linea difensiva ma di tutta la squadra. Abbiamo capito che è importante non prendere gol e abbiamo migliorato una cosa che per me è importante. L’organizzazione della squadra è sempre stata buona ma abbiamo migliorato sugli errori che permettono all’altra squadra di uscire veloce per attaccare. Penso che la squadra stia facendo un gioco più sicuro e non perde tanto la palla in questo momento.

Quali sono le principali differenze tra lo Shakhtar di Fonseca e quello di Castro?
Come vi ho detto, Castro ha altre idee. Ha cambiato il modulo. Principalmente questo. Se cambia il modulo cambia la squadra, la principale differenza è questa. Un altro allenatore porta altre idee, sta facendo molto bene.

L’esperienza allo Shakhtar la aiuterà a scegliere la tattica per domani?
No, noi abbiamo pensato già alla nostra strategia per affrontare lo Shakhtar e non per affrontare la mia ex squadra. E’ vero che io conosco bene la squadra ma anche loro mi conoscono bene me e le mie idee. Abbiamo preparato una strategia in funzione a quello che lo Shakhtar fa in questo momento e non quello che io facevo allo Shakhtar e l’abbiamo preparata in funzione a queste differenze.

Nel turno precedente ha incontrato il Braga, ora lo Shakhtar e prima con lo Shakhtar ha incontrato la Roma. Sta mettendo un record con le ex squadre e quelle future. Cosa significa per lei? In Ucraina lo Shakhtar gioca col pubblico mentre voi a porte chiuse, vi siete abituati o questo può influire sul risultato finale?
Non è una mia scelta, sicuramente. Perché a me non piace affrontare la mia ex squadra. Se avessi potuto scegliere domani non avrei giocato con Shakhtar e non avrei giocato con il Braga. Mi dispiace che domani non abbiamo la possibilità di giocare con i tifosi, era importante per noi. Mi piace sempre giocare con i tifosi, a casa o in trasferta, e se in Ucraina hanno la possibilità di averli per me è meglio. Il calcio con i tifosi è totalmente diverso. Mi piace avere questa possibilità.

Come sta Ibanez? Sarà convocato domani?
Si è allenato con noi negli ultimi due allenamenti e sarà convocato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy