DiFra: “Bisogna intervenire sul mercato”. Con la Juve ok Dzeko, ancora out De Rossi

DiFra: “Bisogna intervenire sul mercato”. Con la Juve ok Dzeko, ancora out De Rossi

Il tecnico giallorosso: “Dobbiamo cancellare tutte le situazioni negative”, il bosniaco torna tra i convocati. Schick e Marcano verso l’addio, Sanogo lontano. Dall’Inghilterra spunta van Aanholt

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Tre partite per guadagnarsi la panchina della Roma anche nel 2019. Di Francesco ha a disposizione fino al 29 dicembre, poi ci sarà una nuova riunione per deciderne il futuro. Discorso simile si farà a fine stagione per molti giocatori e per il ds Monchi. Intanto domani c’è da affrontare la sfida sulla carta proibitiva contro la Juventus: “Servirà sotto tutti i punti di vista una prestazione di altissimo livello – ha sottolineato il tecnico giallorosso in conferenza stampa -. Dobbiamo essere bravi a cancellare tutte le situazioni negative che aleggiano intorno alla squadra e concentrarci solo su questa gara. Io per il lavoro che faccio tutte le mattine che mi sveglio mi sento in discussione, l’allenatore è sempre davanti a tutti come responsabilità”. Poi sul mercato: “È inevitabile che qualcosa dovremo fare, non possiamo non muoverci”. E sulle dichiarazioni di De Rossi sulle cessioni: Non si può pensare sempre al passato, è un errore che abbiamo fatto nel gruppo ma abbiamo assimilato la situazione. Pallotta? La sua richiesta di impegno la giro a tutto l’ambiente di Trigoria”. Infine sulle questioni di campo: “Il ruolo da attaccante se lo giocheranno Under, Schick e Kluivert anche se Cengiz è da valutare perché ha avuto qualche problemino“.

DAL CAMPO – La Roma è scesa in sul terreno del Fulvio Bernardini per la consueta seduta di rifinitura iniziata con l’analisi video (poi lavoro atletico e tattico concluso con tiri in porta e partitella), con una notizia buona e una cattiva. Edin Dzeko si è allenato in gruppo, ma Daniele De Rossi ha svolto lavoro differenziato al pari di El Shaarawy, Lorenzo Pellegrini e Coric. Il bomber bosniaco è tornato quindi a far parte della lista dei convocati, a differenza del capitano giallorosso e degli altri tre compagni. All’Allianz Stadium potrebbe rivedersi il 4-2-3-1, con Santon terzino, Florenzi alto a destra e Schick in avanti. Nel pomeriggio la squadra capitolina è partita per Torino dall’aeroporto di Fiumicino ed è atterrata intorno alle 19.30.

QUI JUVE – La gara di domani appare scontata nel risultato, almeno a guardare classifica e quote. Il successo dei bianconeri pagherebbe 1,45 volte la puntata, mentre la vittoria giallorossa è quotata a 7 e il pareggio a 4,40. Massimiliano Allegri conosce lo strapotere della sua squadra, ma mette tutti in guardia: “La Roma è tecnicamente molto valida, tutti se la aspettavano con un’altra classifica. E’ sempre Juve-Roma, non ci possiamo permettere di sottovalutare nessuno ha detto l’allenatore toscano in conferenza -. Dovremo aggredire la partita ma sarà difficile, loro hanno giocatori che possono risolvere il match. Domani Ronaldo giocherà”. Poi su Di Francesco: “Ha qualità che non si discutono, ha le caratteristiche per risollevarsi e fare una grande stagione”. Allegri ritrova tra i convocati Sami Khedira, che però non è in grado di giocare.

MERCATO – Sarà un mese di gennaio di lavoro per Monchi, che dovrà rinforzare la rosa con le poche risorse economiche a disposizione. In uscita i nomi principali sono quelli di Ivan Marcano e Patrik Schick: il difensore potrebbe tornare in Spagna, al Siviglia, mentre il ceco va verso il rientro alla Sampdoria. Un’operazione, questa, che sembra procedere e che potrebbe portare in giallorosso uno tra Kownacki e Defrel. Le altre possibili trattative in uscita sono quelle relative a Coric (piace a Parma e Cagliari) e Bianda (che interessa a Crotone e Benevento). In difesa, per quanto riguarda il mercato in entrata, il primo nome è quello di Iago Maidana: gigate di 195 cm in prestito al San Paolo, piede destro, può arrivare per circa 1 milione. In mediana l’obiettivo era Sekou Sanogo dello Young Boys, ma l‘ivoriano è oggi diventato ufficialmente un nuovo giocatore dell’Al Ittihad. Per l’attacco c’è anche l’ipotesi Batshuayi. Dall’Inghilterra, invece, arriva un’importante indiscrezione che vorrebbe i giallorossi su Patrick van Aanholt: secondo The Sun, Monchi avrebbe messo sul piatto 25 milioni di sterline (27,65 milioni di euro) per l’erede di Kolarov, ma la trattativa si presenta molto complicata.

LE ALTRE NEWS – Intanto la Lega Serie A ha reso noto il calendario di anticipi e posticipi dalla prima alla nona giornata di ritorno. Si parte sabato 19 gennaio alle 15 con la sfida dell’Olimpico col Toro, passando per il match in serale con il Milan e il derby contro la Lazio di sabato 2 marzo alle 20.30. Nel mezzo anche due Monday Night con Empoli e Bologna. Infine, alla vigilia di Juve-Roma, le parole di un doppio ex come Zibi Boniek: “Se i giallorossi giocheranno bene potrà essere una partita combattuta”. Su Di Francesco e il suo futuro: “I nomi che si sono fatti mi fanno ridere. E’ sempre così. Da lontano tutti sembrano bravi, forti e migliori. Poi ognuno di questi (Montella, Sousa e Blanc, ndr) hanno già allenato e non hanno fatto grandi cose. Sono per Di Francesco e vorrei che rimanesse fino alla fine del campionato, portando la Roma al quarto posto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy