Di Francesco spavaldo: “A Empoli per dominare”, e lancia Luca Pellegrini. Bilancio ok, ma resta il rosso

Di Francesco spavaldo: “A Empoli per dominare”, e lancia Luca Pellegrini. Bilancio ok, ma resta il rosso

Domani la sfida al Castellani contro l’Empoli. Il tecnico su Schick: “Serve tempo, ma diventerà forte”. Kolarov e Pastore restano a Roma. Calafiori va a operarsi negli USA

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Ancora una. La Roma è partita questo pomeriggio da Termini per affrontare l’esame Empoli, l’ultimo prima della sosta e per il molti il più difficile. Non basterà il compitino agli uomini di Di Francesco, che oggi in conferenza è stato chiaro: “Dobbiamo andare li per dominare la gara. Con le grandi poi l’Empoli se la gioca sempre alla pari e dovremo essere bravi ad approcciare la partita”. Il tecnico vuole una prova d’autorità dei suoi, e senza Kolarov (“oggi non riusciva a camminare” ha detto DiFra) lancia Luca Pellegrini dal primo minuto. Il terzino classe ’99 è il 25esimo prodotto del vivaio a partire titolare negli ultimi 20 anni. Out anche Pastore, mentre ritornano capitan De Rossi, in lizza per una maglia da titolare con Cristante, e Perotti.

SCHICK VI FARA’ VEDERE – Ancora freddo su Karsdorp, ottimista su Schick. Di Francesco è sicuro che il talento del ceco verrà fuori: “Nel nostro mondo non c’è equilibrio e certe cose richiedono più tempo rispetto ad altre. Schick diventerà un giocatore forte”.  Parole di fiducia anche per Coric“Arriverà il suo momento, ha qualità importanti”.

BILANCIO – La Roma ha pubblicato oggi la relazione sul bilancio chiuso lo scorso 30 giugno. Il CdA ha approvato l’esercizioIn aumento i ricavi, grazie anche alle plusvalenze provenute dalle cessioni (63,5 milioni il totale senza Alisson e Strootman). I ricavi complessivi si attestano su 32o,4 milioni, mentre i ricavi operativi sono saliti a 250,9 milioni contro i 175 del bilancio 2017. Resta il passivo, che scende però a 25,5 milioni. A influire positivamente sul bilancio è stato il cammino nella scorsa Champions League. Sarà difficile replicarsi, ma i giallorossi non si potranno lamentare: con i premi Uefa in aumento, nella peggiore delle ipotesi incasseranno quasi 40 milioni.

TEDESCHE SU UNDER – Le prestazioni di Under non hanno lasciato indifferenti le big europee. Oltre al City, che lo segue da tempo (è un pallino di Guardiola), si aggiungono Bayern Monaco e Borussia Dortmund, pronte a sfidarsi nel prossimo mercato per scipparlo alla Roma. Nainggolan parla invece da ex e torna sulla cessione: “Non è dipesa da me”. Calafiori ha scelto gli States per l’operazione al ginocchio. A consigliarlo il suo agente Raiola, pronto a farlo volare dal dottore che ha operato Ibrahimovic.

LEGGI ANCHE: La solitudine dei numeri primi. L’allarme di Totti resta inascoltato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy