Il derby finisce in pareggio (0-0): Dzeko vicino al colpaccio – FOTO

Palo di Bruno Peres, traversa di Dzeko: un pari beffa per la squadra giallorossa che ai punti avrebbe meritato di più

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Un derby senza né vincitori né vinti, due squadre stanche dagli impegni europei e bloccate tatticamente. Un palo per Bruno Peres nel primo tempo, poi due grandi occasioni e una traversa per Dzeko nella ripresa. Un pareggio che sa di beffa per la Roma che hai punti avrebbe meritato qualcosa di più.

PALO PERES – Derby centoquarantotto in campionato, e un clima da brividi all’Olimpico per una stracittadina che non si giocava di sera da 1833 giorni. Gioco spezzettato dai tanti falli delle due squadre, e un derby che si è acceso solamente nei minuti finali del primo tempo. La Roma ha sfiorato il vantaggio con Bruno Peres: palla filtrante in area per il brasiliano (titolare al posto di Florenzi) che di sinistro ha angolato troppo trovando solamente il palo esterno. Un minuto dopo altra occasione per la squadra di Di Francesco con Dzeko che in area non è riuscito a trovare il pallone dopo l’assist rasoterra di Strootman. Tre ammonizioni per la Lazio, una per la Roma e quindici falli totali. I giocatori non se le sono mandate a dire.

POCHE EMOZIONI – Possesso palla e baricentro alto, la Roma nel secondo tempo ha provato a spingere con maggiore insistenza per cercare il gol del vantaggio. Come nel match contro il Barcellona Di Francesco ha tolto Schick (partita insufficiente) per dare spazio a Cengiz Under. Un tiro di Dzeko terminato alto, la risposta di Immobile finita al lato: poche occasioni da gol per due squadre che hanno soprattutto salvaguardato la propria porta, prima di cercare spunti offensivi.

ROSSO RADU – A un quarto d’ora dalla fine biancocelesti vicini al vantaggio con il tiro d Luis Albert (subentrato ad Anderson) terminato di poco al lato. A dieci dalla fine l’episodio favorevole ai giallorossi: fallo di Radu su Under che era scattato verso la porta di Strakosha, ammonizione per il romeno che era già stato ammonito.

DZEKO – La Roma non è però riuscita a sfruttare la superiorità numerica, sbattendo sulla doppia linea difensiva biancoceleste, senza trovare gol vittoria. Un’occasione per la Lazio con Marusic, poi tanto Edin Dzeko. Due nitide occasioni da gol e una traversa che grida vendetta. Alla fine un pareggio beffardo per la squadra giallorossa che ai punti avrebbe sicuramente meritato di più. Due squadre poco precise e stanche dagli impegni europei. Lazio e Roma ancora a pari punti in classifica, sopra l’Inter di una lunghezza. Una battaglia senza né vincitori né vinti, ma con tanti rimpianti per la squadra giallorossa.

Cronaca a cura di: Luca Benincasa Stagni

TABELLINO

Lazio-Roma 0-0

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic (59′ Lukaku); Felipe Anderson (59′ Luis Alberto), Immobile (82′ Bastos). All: Inzaghi.
A disp.: Guerrieri, Vargic, Caceres, Wallace, Murgia, Di Gennaro, Patric, Nani, Caicedo.
All.: Simone Inzaghi

ROMA (3-4-2-1): Alisson; Fazio, Manolas (74′ Florenzi), Juan Jesus; Bruno Peres (82′ El Shaarawy), De Rossi, Strootman, Kolarov; Schick (55′ Under), Nainggolan; Dzeko.
A disp: Skorupski, Lobont, Pellegrini, Capradossi, Silva, Pellegrini, Gonalons, Gerson, Antonucci
All: Di Francesco.

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.

NOTE Ammoniti: 11′ Leiva, 31′ Jesus, 35′ Luiz Felipe, 39′ Radu, 62′ Strootman Espulsi: 80′ Radu (doppia ammonizione)

CRONACA PREPARTITA

Ore 20.06 – Roma in campo per il riscaldamento. 

Ore 20.04 – Lazio in campo per il riscaldamento.

Ore 19.55 – Entrano in campo i portieri della Roma.

Ore 19.50 – Entrano in campo i portieri della Lazio.

Ore 19.15 – La Roma è arrivata all’Olimpico.

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 3 anni fa

    brutta Roma, si ok ha preso due pali ma non mi è piaciuta, le occasioni le ha avute anche la lazio e per fortuna non le ha sfruttate. Pareggio giusto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. noel - 3 anni fa

    La dietro Juan Jesus mi sta mettendo paura; e` gia ammonito ma sopratutto molto lento nel rinviare la palla. Quando si complica la vita passa la palla a Kolarov che e` semmpre ben marcato con la conseguenza che da quella parte la Lazio puo metterci in difficolta scattando di rimessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy