Cencio apre le danze, Perotti raddoppia: la Roma supera il test Udinese (0-2) – FOTO

Ancora una volta Gengol si prende sulle spalle una squadra poco cinica e concreta. Da Dzeko segnali di risveglio, male El Shaarawy che sbaglia e spreca. Al suo posto Perotti che chiude il match

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

UDINE -La Roma è Gengo(l) dipendente. Ancora una gara decisa dall’attaccante turco che ha risolto la partita a venti dalla fine con un sinistro micidiale che non ha lasciato scampo a Bizzarri. Bene l’ingresso in campo di Perotti – autore del due a zero – per un deludente El Shaarawy. Segnali di ripresa da Dzeko, ma è ancora poco. Alla Roma manca il cinismo, non Under che ancora una volta ha risposto presente.

CONCRETEZZA – Primo tempo combattuto, ad alti ritmi e con continui cambi di gioco. Udinese e Roma non si sono risparmiate nella prima frazione di gioco: i giallorossi a tratti belli e fluidi ma poco concreti sotto porta, l’Udinese pericolosa in contropiede e con i cross dal fondo. Under è stato il protagonista dell’attacco romanista: il più dinamico, il più lucido, ma il meno supportato.

LAMPI DI UNDER – Per il turco un tiro in porta, un’occasione da Var (in area tocco di mano di Adnan giudicato involontario da Di Bello), una rovesciata, e tanti cross al centro dell’area per Dzeko ed El Shaarawy che colpevolmente non hanno mai aggredito la porta. Del reparto offensivo il 92 giallorosso è stato sicuramente il peggiore: due nitide occasioni non sfruttate e tanti errori in fase di possesso palla. Alla Roma è mancata la solita concretezza sotto porta, quel cinismo tanto richiesto a gran voce da Di Francesco.

ELSHAA – Secondo tempo che si è aperto con l’ingenuità della difesa della Roma che ha portato De Paul – dopo una rimessa lunga – davanti ad Alisson, ma è stato bravo ancora una volta il portiere brasiliano a sbarrare la strada all’argentino. Di Francesco ha cercato di dare più dinamismo all’attacco giallorosso cambiando El Sharaawy (che nel secondo tempo ha sulla coscienza un contropiede mal sfruttato) per Perotti.

GENGOL– Proprio dall’argentino è iniziata l’azione del gol della Roma. Ancora una volta ci ha pensato Cengiz Under: un sinistro con le ultime tre dita del piede scagliato dal limite dell’area di rigore, imparabile per Bizzarri. Quarto gol nelle ultime tre partite di campionato, il turco si è preso sulle spalle la Roma portandola ancora una volta verso la vittoria. Con il vantaggio la squadra ha mostrato a tratti buon calcio, sbloccata mentalmente da una situazione difficile. Allo scadere è arrivato il gol del due a zero firmato da Perotti su bell’assist del neo entrato Defrel. Terza vittoria della Roma, terza partita decisa da Gengol. Adesso il momento chiave della stagione, con Shakhtar, Milan, Napoli e Torino. È il momento di vedere la vera Roma. Cronaca a cura di: Luca Benincasa Stagni

TABELLINO

Udines-Roma 0-2
Marcatori
: 70′ Under, 92′ Perotti

UDINESE (3-5-1-1): Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer, Barak, Behrami (62′ Jankto), Fofana, Adnan (79′ Balic); De Paul; Perica (77′ Maxi Lopez)
A disp.: Scuffet, Borsellini, Angella, Nuytinck, Pezzella, Zampano, Ingelsson
All.: Oddo

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Juan Jesus; Pellegrini, De Rossi (75′ Strootman); Under (86′ Defrel), Nainggolan, El Shaarawy (68′ Perotti); Dzeko
A disp.: Skorupski, Lobont, Peres, Capradossi, Kolarov, Gerson, Schick
All.: Di Francesco

Arbitro: Di Bello
Assistenti: Di Vuolo – Fiorito
Quarto Uomo: Pairetto
Var: Damato
AVar: Peretti

NOTE Ammoniti: 48′ Larsen, 62′ Perica, 88′ Jankto Spettatori: 18.753 Spettatori paganti: 6800 Totale incasso: 301.284 euro

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 3 anni fa

    No, no Juan Jesus è un rischio! Occorre correrlo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy