Braga-Roma, probabili formazioni: Fonseca rilancia Dzeko, difesa obbligata

Nell’andata dei sedicesimi di finale, il tecnico portoghese affronta il suo passato con il dubbio Dzeko-Mayoral e quello a centrocampo

di Redazione, @forzaroma

BRAGA – La Roma si riaffaccia all’Europa League dopo la bella e convincente vittoria di domenica contro l’Udinese. La squadra di Paulo Fonseca torna a giocare in campo europeo e lo fa in casa del Braga, nell’andata dei sedicesimi di finale. Una sfida particolarmente significativa per il portoghese, che fa ritorno nel suo paese ma soprattutto contro la sua ex squadra. Nel match in programma giovedì 18 febbraio alle 18.55 (le 17.55 locali, arbitra il romeno Kovacs) all’Estadio Municipal de Braga, particolarmente interessanti saranno gli spunti di formazione da parte dell’allenatore della Roma.

Dal portiere all’attaccante titolare e i difensori, Fonseca dovrà centellinare le energie anche in vista della sfida decisamente insidiosa in casa del Benevento in programma domenica sera. Un filotto di partite che continuerà poi con il ritorno di giovedì prossimo all’Olimpico e poi il big match col Milan. In porta è tornato da qualche giorno a disposizione Mirante e potrebbe toccare a lui. In difesa scelte praticamente obbligate viste le assenze di Smalling e Kumbulla: giocheranno ancora Mancini, Cristante e Ibanez (che pure non sta benissimo) con l’unica vera alternativa rappresentata dall’arretramento di Davide Santon, dal momento che Fazio e Jesus non sono stati inseriti in lista Uefa. O da quello di Spinazzola, che però lascerebbe scoperta la fascia sinistra visto che Calafiori si allena ancora a parte.

LaPresse

Anche a centrocampo poche le possibili rotazioni, con Karsdorp e lo stesso Spinazzola che vanno verso una nuova maglia da titolare, con Bruno Peres unica vera alternativa che però potrebbe trovare la chance dall’inizio. In mezzo al campo, per concedere un turno di riposo a Veretout o Villar, l’unica chance di Fonseca – visto che Diawara è in fondo alle gerarchie – è arretrare Pellegrini inserendo magari Pedro accanto a Mkhitaryan. In avanti ci sarà Edin Dzeko che tornerà titolare a un mese dall’ultima volta, ovvero il derby del 15 gennaio. Borja Mayoral, che ormai è il titolare in attacco, può subentrare. El Shaarawy non è ancora pronto per giocare dall’inizio ma potrebbe entrare e mettere minuti nelle gambe.

Il Braga di Carvalhal arriva invece dalla vittoria di misura in casa del Santa Clara che ha consolidato il terzo posto in classifica, ma i portoghesi sono in serie positiva 7 partite con 5 vittorie e 2 pareggi. Lo Sporting Braga dovrebbe giocare in modo speculare alla Roma, con il 3-4-2-1, con Matheus in porta e la retroguardia composta da Borja, Tormena e Raul Silva. Linea di centrocampo con Esgaio, Al Musrati, Joao Novais e Galeno, che si giocherà il posto con Nuno Sequeira. Dietro alla punta, il giovane Abel Ruiz, spazio a Fransergio e Ricardo Horta, i due migliori marcatori. Out Andre Castro ma soprattutto David Carmo, gioiellino accostato anche ai giallorossi vittima di un brutto infortunio.

Europa League, le probabili formazioni di Braga-Roma

BRAGA (3-4-2-1): Matheus; Borja, Tormena, Raul Silva; Esgaio, Al Musrati, Novais, Galeno; Fransergio, Horta; Ruiz.
Allenatore: Carvalhal

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko
Allenatore: Fonseca

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy