Bomber Pruzzo si commuove in diretta: “Non volevo far male ai tifosi della Roma”

Bomber Pruzzo si commuove in diretta: “Non volevo far male ai tifosi della Roma”

L’ex attaccante giallorosso spiega: “Sto vivendo malissimo questa situazione. Sono arrivato a Roma nel ’78, e da quel giorno sono abituato ad avere l’affetto di tutti i tifosi della Roma”

di Redazione, @forzaroma

Roberto Pruzzo si commuove in diretta durante un’intervista a Centro Suono Sport nel corso della trasmissione Te la do io Tokyo. Il bomber è apparso scosso per via di alcune sue dichiarazioni sul calciatore della Lazio Lulic: “Sto vivendo malissimo questa situazione. Sono arrivato a Roma nel ’78, e da quel giorno sono abituato ad avere l’affetto di tutti i tifosi della Roma, questa situazione mi fa stare male. Mai e poi mai avrei voluto fare del ‘male’ ai tifosi della Roma. Io non sapevo di questa situazione, non mi ricordo neanche i gol che ho fatto io per dire. La mia frase era una cazzata buttata lì, non volevo ferire nessuno. Io non dormo da giorni, ci sto male…”. Sono state le parole del Bomber prima di commuoversi in diretta e attaccare il telefono. Pruzzo questa mattina ha rilasciato anche un’intervista al Messaggero in cui ha spiegato: “Posso giurare su quello che ho di più caro che alle otto di mattina non mi sono ricordato minimamente che Lulic aveva segnato il gol nella finale del 26 maggio. Chi mi conosce, sa che non mento. Ripeto, era un modo di dire. Con il pluripallone d’Oro Ronaldo in campo, diventa decisivo un calciatore come Lulic. A me aveva fatto sorridere questa cosa e mi sono espresso così”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy