Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Abbonati spostati in Nord, la Roma divide i tifosi sui social: “Inaccettabile”

Getty Images

Molti sostenitori giallorossi stanno protestando per la soluzione trovata dal club o esprimono i loro dubbi: non sono escluse nuove comunicazioni e chiarimenti

Redazione

Le decisioni della Roma in merito al tema biglietti e abbonamenti divide i tifosi giallorossi. Il club ha ufficializzato in serata le soluzioni adottate in relazione alle tessere sottoscritte in estate e i tagliandi del match contro la Juventus in seguito alla decisione del Governo di ridurre la capienza degli impianti dal 75% al 50%. Sui social il tam tam è partito immediatamente, con diverse proteste e lamentele soprattutto dagli abbonati che verranno ricollocati in Curva Nord o, in alternativa, che potranno spostarsi in un altro settore con un prezzo dedicato. In tanti stanno esprimendo dubbi e perplessità, scrivendo anche direttamente su Twitter al club, che sta rispondendo ad alcuni singolarmente per dare qualche chiarimento in più. E proprio in merito a qualche situazione più incerta, i giallorossi stanno valutando ulteriori comunicazioni e spiegazioni ufficiali, trovando eventualmente nuove soluzioni.

Roma, caos abbonamenti: i tifosi spostati in Nord protestano

"Ma quindi se non mi sposto io, mi potreste spostare voi a caso?", scrive 'Romolo'. Pronta la risposta della Roma che ha poi fornito anche il link a cui accedere per verificare se il proprio abbonamento sia stato ricollocato o meno: "Per stabilire gli abbonamenti che purtroppo abbiamo dovuto spostare, è stato usato il criterio temporale di acquisto". Un'altra domanda frequente è quella posta da un altro sostenitore giallorosso: "Ma quindi, visto che io dovrò spostarmi, ogni volta e per ogni partita, io devo andare a prendere un biglietto gratuito in Nord o questo 'mio posto' durerà fino a che non si ritorna al 75%?". Tanti proprio non digeriscono lo spostamento in Curva Nord: "Sono abbonato in curva Sud da quando avevo 15 anni, ora ne ho 53 non farò alcuna procedura di cambio posto. Se mi dovesse arrivare l'e-mail col cambio posto imposto, me ne resterò a casa". Altri ancora chiedono lumi sull'eventuale rimborso delle commissioni di servizio mentre c'è anche chi adduce i disservizi del portale come causa del ritardo nella sottoscrizione dell'abbonamento, che ora gli costerà lo spostamento.

 Getty Images

O anche chi, nello spostamento dalla Sud alla Nord (dove la tessera aveva un prezzo inferiore) avrebbe gradito un rimborso della differenza, così come va pagato in caso di 'upgrade'. "Ho rinnovato per il 21esimo anno consecutivo il mio posto in Sud Centrale il primo giorno che si poteva. Questa cosa che mi fate spostare in Nord è inaccettabile. Mi avete crepato, letteralmente crepato", protesta un altro tifoso. Nel tam tam social e non solo, emerge anche un altro nodo, ovvero le 'famiglie separate' composte - ad esempio - da un genitore e un figlio minorenne. È anche il caso di chi magari ha rinnovato il proprio abbonamento, a differenza del figlio che ha sottoscritto solo successivamente la tessera nello stesso settore. Il tema delle famiglie divise è comunque in fase di valutazione da parte del club. Alcuni, invece, avrebbero preferito che si fosse data precedenza all'anzianità di abbonamento per scegliere chi ricollocare: "Mi volevo congratulare con l'AS Roma per il criterio che è stato adottato per spostare il settore. Non l'hanno mica fatto per anzianità negli anni, ma per l'orario, dove per colpa dei terminali bloccati o del lavoro c'è gente che non può permettersi di provare continuamente".

Biglietti Roma-Juve, tifosi divisi ma c'è chi applaude: "Soluzione giusta"

Non poche lamentele anche per i biglietti di Roma-Juventus:"Non faccio drammi. Ho dato cuore e anima e soldi da 1982. Mi annullate il biglietto, mi rimborsate e se voglio andare lo posso riprendere il 7 gennaio dalle 12.30. Geni. Bastava dare le priorità a chi l'ha preso un mese e mezzo fa", "Ma non è giusto, io ho acquistato dal sito il primo giorno di vendita libera e chi lo ha fatto dopo di me in un altro modo va a vedersi la partita".

Al tempo stesso, però, ci sono anche tanti tifosi che invece ringraziano la Roma per le decisioni prese: "Ottima scelta, di meglio non si poteva fare. Grazie per aver tutelato noi abbonati","Non è mica colpa della Roma. Purtroppo deve rispettare una legge, non andiamo contro la Società e di conseguenza la squadra pure quando non può fare nulla di più! Una soluzione che accontenti tutti non c'è. Continuiamo a fare quello che facciamo meglio. Tifiamo la Roma". Anche tifosi di altre squadre (precisamente per Juve-Napoli) si complimentano con i giallorossi per aver trovato almeno una soluzione.