Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato as roma

Roma, Maitland-Niles si complica: il piano B è Touré dell’Eintracht

Getty Images

Viste le difficoltà per arrivare all'inglese dell'Arsenal, Pinto sonda anche le alternative come il terzino francese del Francoforte che può arrivare in prestito con diritto di riscatto

Francesco Balzani

Maitland-Niles resta il nome più caldo del mercato della Roma, ma in queste ore si sono confermati alcuni ostacoli nella trattativa. Fino a qualche giorno fa la strada sembrava in discesa, visto l'accordo totale col giocatore e la disponibilità dell'Arsenal alla cessione. Ma ora qualche difficoltà sta continuando a sorgere, più che altro nella trattativa con i Gunners che vogliono inserire l'obbligo di riscatto ad almeno 15 milioni di euro. Pinto, però, è disposto ad arrivare non oltre i 10, per cui la forbice resta ma la Roma spera di ridurla nei prossimi giorni. Proprio per questo da Trigoria continua a filtrare ottimismo, anche se di sicuro c'è un po' meno entusiasmo rispetto a tre giorni fa. Resta il fatto che Mourinho si aspetta rinforzi, il prima possibile, e allora Tiago Pinto sta pensando anche al piano B.

 Getty Images

Difficoltà per Maitland-Niles: Pinto pensa a Touré dell'Eintracht Francoforte

Si tratta di Almamy Touré, terzino (e non esterno come Maitland-Niles) dell'Eintracht Francoforte. È un classe '96, compirà 26 anni ad aprile, ma soprattutto - pur essendo nato in Mali - ha passaporto francese ed è quindi comunitario. I tedeschi lo lascerebbero partire in prestito con diritto di riscatto per una cifra inferiore agli 8 milioni di euro, da quel punto di vista la trattativa appare senza dubbio più semplice. Il suo status comunitario permettere poi alla Roma di muoversi più liberamente sul centrocampista, come per quel Loftus-Cheek del Chelsea o Wellens dello United che piacciono tanto a Mourinho. Arrivare a Kamara del Marsiglia, infatti, non è semplice. Touré è l'alternativa a Maitland-Niles, è stato nel giro dell'Under 21 francese, in Bundesliga ha giocato con poca continuità nelle ultime stagioni. E quest'anno è partito titolare solo tre volte sulle sette presenze totali in campionato, con appena cinque minuti nelle ultime cinque partite. In Europa League ha invece giocato tre partite, con un gol contro l'Olympiacos.