Mayoral, doppietta al Crotone e tanta voglia di Roma: il prossimo obiettivo è il riscatto

I giallorossi hanno la possibilità di comprare lo spagnolo a titolo definitivo dal Real Madrid la prossima estate versando 15 milioni. Non c’è fretta, ma la chiamata all’entourage del giocatore non è ancora arrivata

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio sulle intenzioni di Mayoral con la Roma, se l’è potuto togliere ieri. Non per la doppietta, che fa parte del suo lavoro ed è quello per cui i giallorossi lo pagano. Ma per l’italiano quasi perfetto e mai scontato nell’intervista post-partita, che racconta tanto delle intenzioni e della serietà dell’ex Real. Ci ha scherzato Villar sui social (“meglio di me nella prima intervista in italiano”), ma è un dettaglio di non poco conto.

La Roma e il riscatto di Mayoral: ecco la situazione

 

Borja a Roma è felice, nonostante non stia giocando quanto sperava. E il suo obiettivo è convincere la Roma a riscattarlo. Non pensa a un ritorno a Madrid dove pure ha lasciato il cuore e parte dei suoi sogni, ma spera che i Friedkin e Pinto si decidano presto a pagare i 15 milioni che lo farebbero diventare della Roma al cento percento il prossimo giugno. Per il momento è tutto fermo. Il neo gm si è appena trasferito nella capitale e deciderà lui, insieme al vicepresidente Ryan Friedkin se investire su Borja. Lo spagnolo, in attesa di una chiamata, non può fare altro che continuare a segnare.

LaPresse

La situazione del riscatto di Borja non è prioritaria. La Roma l’ha preso con una formula vantaggiosa e se a Trigoria vorranno tenerlo in prestito per un’altra stagione non ci saranno problemi. L’accordo prevede infatti la possibilità di acquistare con un anno di ritardo pagandolo 5 milioni in più (20 totali). Con Dzeko che sta per spegnere le 35 candeline, puntare da subito sullo spagnolo sarebbe un passo davvero importante. Per questo la Roma non ha fretta, nonostante il classe ’97 segni con una media che nessun vice-Edin aveva mai avuto in questi anni, un gol ogni 96′ in Serie A. Inoltre, l’attitudine positiva e l’impegno anche fuori dal campo (ha assunto un personal trainer e prende lezioni di yoga), ne tracciano un profilo su cui scommettere. Se continuerà così, l’epilogo di questa storia sarà scontato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy