VIDEO – Pastore torna a Roma e racconta il suo calvario a FR: “Ma ora sto bene. A Trigoria mi sono stati tutti vicino”

Javier Pastore è tornato a Roma. Dopo l’operazione all’anca dello scorso 9 settembre a Barcellona e un lungo periodo di riabilitazione passato in Spagna, l’argentino è rientrato nella capitale. Partito questa mattina con un volo di linea da Madrid (dove ha svolto la fisioterapia nel post operazione), Pastore è sbarcato a Fiumicino e si è diretto poi a Trigoria per effettuare il tampone di rito. Se negativo, già da domani partirà con il lavoro individuale sul campo, con l’obiettivo di tornare a lavorare in gruppo in un paio di settimane. Queste le sue parole a Forzaroma.info: “Sto molto bene. Ho seguito la Roma in queste settimane, ho tanta voglia di tornare. Stanno giocando bene per fortuna, adesso devo pensare un po’ a me per tornare il più presto possibile. Ho sentito tutti a Trigoria in questo periodo, mi sono stati vicino. Ho finito il mio percorso di riabilitazione in Spagna, proverò a tornare più in fretta possibile. Mi è mancata la famiglia in questo periodo, ma è qualcosa che andava fatto. Non potevo continuare a stare così male così ho deciso di fare questo intervento. L’ho fatto in Spagna e per questo è stato più duro. L’importante è che sia andato tutto bene, ora manca l’ultimo passo per tornare più presto possibile. Ora ho bisogno di recuperare fisicamente e tornare prima possibile”.

Fonseca aspetta il suo numero 27 a braccia aperte. Quando non ha avuto problemi fisici, Pastore per il portoghese è sempre stato una prima opzione. Con Zaniolo ai box fino a marzo e Perez che fatica a ingranare, l’ex PSG potrebbe diventare un’alternativa importante a Mkhitaryan e Pedro sulla trequarti. A patto che il Flaco abbia risolto definitivamente i problemi fisici. Di certo, pare scongiurata la possibilità di rescissione del contratto che sarebbe tornata di attualità in caso di seconda operazione.

Ha collaborato Valerio Salviani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy