Totti fa rima con spettacolo: 22 gol della Roma con il Capitano in campo

di finconsadmin

(di Alessio Nardo) Ha il numero dieci sulle spalle, la fascia di capitano al braccio, 37 anni sul groppone. Si chiama Francesco ed è ancora straordinariamente decisivo per le sorti della sua Roma. Lo dimostrano i dati, i numeri, le statistiche che nessuno può smentire. Con il numero dieci in campo, quest’anno, la squadra di Garcia ha realizzato ben 22 dei 35 gol totali in campionato: il 62,9%. La media è di una rete ogni 31,2 minuti, visti i 687′ disputati dal Capitano. Negli 843′ senza Totti, la Roma ha segnato tredici gol (uno ogni 64,9 minuti).

 

Altri dati? Florenzi ha segnato solo con Totti in campo, Gervinho non la buttava dentro dal 29 settembre (c’era Totti) ed Adem Ljajic, contro il Catania, ha forse sfornato la miglior prestazione degli ultimi due mesi. Chi contesta la tesi del “Totti imprescindibile” sostiene che in taluni casi specifici (ad esempio, il 4-0 di Gervinho agli etnei) non ci sia stato lo zampino diretto del Capitano. Vero. Ma quel che conta è la squadra. Come e quanto funziona l’armonia collettiva con o senza Totti sul terreno di gioco. La sua presenza, in primis, attira marcature avversarie e libera maggiormente gli altri uomini. Poi, i movimenti. Francesco, grazie al suo modo unico d’interpretare il ruolo di trequartista/falso nueve, riesce a favorire gli inserimenti dei cosiddetti incursori, che sfruttano l’immensa abilità del numero dieci nel creare gli spazi e servire palle invitanti.

 

Con Totti, semplicemente, migliora l’efficacia dell’intera orchestra. Migliorano gli altri. La manovra acquisisce maggior qualità. C’è più rapidità d’idee e d’azione. Ciò favorisce lo sviluppo del gioco, le avanzate dei terzini e le giocate degli esterni. Questo a prescindere dal rendimento specifico di Totti, che in ogni caso è stato protagonista di tre gol e sei assist in campionato: notevole contributo individuale. Ora, l’ultimo nodo dovrà esser sciolto da Garcia: Totti e Destro insieme nel 4-3-3. Con due tra Florenzi, Gervinho e Ljajic destinati eventualmente alla panchina. Bel rebus da risolvere, sin da Torino. Trasferta che può valere un’intera stagione.

 

I 22 GOL DELLA ROMA CON FRANCESCO TOTTI IN CAMPO
25/08/2013: Livorno-Roma (65′ De Rossi, 67′ Florenzi)
01/09/2013: Roma-Verona (56′ aut. Cacciatore, 59′ Pjanic, 67′ Ljajic)
16/09/2013: Parma-Roma (47′ Florenzi, 70′ Totti)
22/09/2013: Roma-Lazio (63′ Balzaretti)
25/09/2013: Sampdoria-Roma (65′ Benatia, 88′ Gervinho)
29/09/2013: Roma-Bologna (8′ Florenzi, 17′, 62′ Gervinho, 25′ Benatia, 85′ Ljajic)
05/10/2013: Inter-Roma (18′, 40′ rig. Totti, 44′ Florenzi)
22/12/2013: Roma-Catania (18′, 59′ Benatia, 55′ Destro, 80′ Gervinho)

 

Totti in campo per 687′: 1 gol della Roma ogni 31,2 minuti

 

I 13 GOL DELLA ROMA SENZA FRANCESCO TOTTI IN CAMPO
16/09/2013: Parma-Roma (85′ rig. Strootman)
22/09/2013: Roma-Lazio (94′ rig. Ljajic)
18/10/2013: Roma-Napoli (49′ e 71′ rig. Pjanic)
27/10/2013: Udinese-Roma (82′ Bradley)
31/10/2013: Roma-Chievo (67′ Borriello)
03/11/2013: Torino-Roma (28′ Strootman)
10/11/2013: Roma-Sassuolo (19′ aut. Longhi)
25/11/2013: Roma-Cagliari –
01/12/2013: Atalanta-Roma (90′ Strootman)
08/12/2013: Roma-Fiorentina (7′ Maicon, 67′ Destro)
16/12/2013: Milan-Roma (13′ Destro, 51′ rig. Strootman)

 

843′ senza Totti in campo: 1 gol della Roma ogni 64,9 minuti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy