La Roma ritrova il CSKA Mosca dopo 23 anni. Un solo precedente in Champions con le russe, nel 2001

Rudi Garcia ha affrontato in carriera 14 gare di Champions, tutte sulla panchina del Lille. Il bilancio del mister francese è di tre vittorie, tre pareggi ed otto sconfitte

di finconsadmin

Riecco l’Europa. Dopo tre anni di lunghissima attesa, la Roma torna ad assaporare la magica atmosfera della Champions League. I ragazzi di Rudi Garcia ospiteranno domani sera il CSKA Mosca, sfidato nella storia giallorossa soltanto nella stagione 1991-1992, nei sedicesimi di finale di Coppa delle Coppe: vittoria per 2-1 in Russia e sconfitta indolore per 1-0 allo stadio Olimpico.

 

L’ultima gara internazionale della Roma risale al 25 agosto 2011: 1-1 nel preliminare di ritorno di Europa League contro lo Slovan Bratislava (reti di Perrotta e Stepanovsky) e prematura eliminazione dal torneo. L’ultima sfida in Champions è invece datata 3 marzo 2011: sconfitta per 3-0 a Donetsk contro lo Shakhtar dopo il 2-3 incassato all’andata e mesta eliminazione agli ottavi di finale. Sulla panchina giallorossa sedeva Vincenzo Montella. Un solo precedente storico con le squadre russe nel massimo torneo continentale, risalente alla prima fase a gironi del 2001-2002: Roma vittoriosa contro il Lokomotiv Mosca sia all’Olimpico (2-1, guizzo di Obradovic poi autorete di Chugainov e gol capolavoro di Totti) che in trasferta (1-0, a segno Cafu). Tutt’altro che roseo il bilancio di Rudi Garcia in Champions: in 14 gare disputate, tutte sulla panchina del Lille, il tecnico francese ha raccolto tre vittorie, tre pareggi e ben otto sconfitte. Risultato? Doppia eliminazione al primo turno, sia nel 2011 che nel 2012. Positivo, tuttavia, il doppio precedente di Rudi contro il CSKA Mosca nella fase a gironi 2011-2012: pari casalingo per 2-2 e vittoria per 2-0 in terra moscovita.

 

 

La Roma è alla vigilia della sua nona partecipazione assoluta in Coppa dei Campioni-Champions League. I giallorossi, in questa competizione, hanno disputato un totale di 75 partite, ottenendo 29 vittorie, 19 pareggi e 27 sconfitte. 17 i successi rimediati in casa (l’ultimo il 23 novembre 2010, 3-2 al Bayern Monaco), a fronte di 11 pareggi e 10 sconfitte. Il goleador principe è Francesco Totti, 16 volte a segno in maglia giallorossa nel massimo torneo continentale. Il CSKA campione di Russia occupa attualmente la seconda posizione nella Prem’er Liga a quota 15 punti (al pari di Spartak Mosca e Dinamo Mosca), frutto di cinque vittorie e due sconfitte. Sono sei le lunghezze di distacco dallo Zenit di Villas Boas, capolista a punteggio pieno. L’ultimo precedente tra la formazione russa e le squadre italiane risale all’autunno del 2011. Nella prima fase a gironi di Champions, l’Inter di Ranieri vinse a Mosca per 3-2 e perse, pur superando il turno da capolista del gruppo, a San Siro per 2-1.

 

Precedenti ufficiali con il CSKA Mosca (Coppa delle Coppe 1991-1992)
18/09/1991, andata dei sedicesimi di finale: CSKA Mosca-Roma 1-2 (aut. Fokin, Rizzitelli)
02/10/1991, ritorno dei sedicesimi di finale: Roma-CSKA Mosca 0-1

 

Precedenti in Champions League contro le squadre russe
26/09/2001, prima fase a gironi: Roma-Lokomotiv Mosca 2-1 (aut. Chugainov, Totti)
16/10/2001, prima fase a gironi: Lokomotiv Mosca-Roma 0-1 (Cafu)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy