Perotti non sbaglia mai. Di Ljajic nel 2014 l’ultimo rigore fallito da un romanista in Serie A

Sempre più spaventosi i numeri di Edin Dzeko: 17 gol stagionali in 20 presenze, 12 in 14 gare di campionato, 5 doppiette ed una tripletta

di Alessio Nardo

Più difficile del previsto. La Roma rischia di sciupare una gigantesca occasione per accorciare il distacco dalla Juventus capolista, martoriata a Genova, ma alla fine riesce a regolare all’Olimpico il Pescara di Massimo Oddo. Il 3-2 agli abruzzesi è il decimo trionfo interno di fila dei giallorossi in campionato. Una striscia che non si verificava dal torneo 2007-2008: allora le vittorie in serie furono addirittura dodici.

GIA’ 50 GOL SEGNATI IN STAGIONE – La Roma spezza un digiuno di successi che nei match casalinghi con il Pescara durava da 29 anni: 20 dicembre 1987, 5-1 il risultato finale. Da allora due sconfitte (nel 1989 e nel 1992) ed un pareggio (1-1 nel 2013). Gli abruzzesi allungano l’impressionante serie negativa: 33 gare consecutive in Serie A senza vittorie sul campo, 27 ko e 6 pari. La formazione di Spalletti raggiunge quota 50 gol segnati in stagione: 34 in casa e 16 in trasferta. In tutto sono 20 le reti siglate nei primi tempi, 30 nei secondi. Consistente il numero di marcature sugli sviluppi di palla inattiva, 18, con 32 centri su azione. Resta esiguo il numero di realizzazioni dalla distanza (3) a fronte dei 47 gol siglati dall’interno dell’area di rigore. Cresce anche il numero delle reti al passivo: 27 in 21 partite (una ogni 70′), 13 in casa e 14 fuori. Si subisce più nelle riprese (18 gol) che nei primi tempi (9). Solo 5 i match chiusi con porta imbattuta, contro Udinese, Crotone, Astra Giurgiu, Empoli e Bologna.

TOTTI E VERMAELEN, GRADITI RIENTRI – Edin Dzeko non si ferma più. Il bilancio personale del bosniaco in questa stagione fa sempre più paura: 17 gol in 20 presenze totali, 12 in 14 gare di campionato. La media complessiva è di una rete ogni 91 minuti (17 in 1543′ disputati). Sono ben 5 le doppiette (contro Crotone, Napoli, Sassuolo, Austria Vienna e Pescara) oltre alla tripletta rifilata giovedì scorso in Europa League al Viktoria Plzen. Sesto guizzo stagionale per Diego Perotti, freddo e spietato dal dischetto. L’ultimo penalty fallito in Serie A da un romanista risale all’11 dicembre 2014, quando Adem Ljajic si fece ipnotizzare a Marassi dal portiere genoano Eugenio Lamanna. Ieri si è registrata la prima presenza dal 1′ in campionato di Gerson, mentre si sono rivisti due illustri assenti delle ultime settimane: Francesco Totti non vedeva il campo dal 26 ottobre (al Mapei Stadium), Thomas Vermaelen dal 28 agosto a Cagliari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy