“Pareggite”, la Roma va in doppia cifra: mai così tanti segni X dal 2007-2008

Il record storico appartiene al campionato 1970-1971: 18 pareggi su 30 gare totali disputate

di Redazione, @forzaroma

Una serata di ordinaria follia. La Roma, nel big match dell’Olimpico contro la Juventus, viaggia a ritmi lenti per più di un’ora, sino al doppio schiaffo (espulsione di Torosidis e magia di Tevez). Poi, ad un passo dalla resa, estrae dal cilindro orgoglio, attributi e qualità, portando a casa un buon punto e salvando l’onore. L’ultimo 1-1 interno con la Juventus risaliva a tre anni e mezzo fa: era il 12 dicembre 2011. Segnarono De Rossi e Chiellini. Sulle due panchine sedevano Luis Enrique e Antonio Conte.

 

Striscia iniziale di sette vittorie, poi sei pareggi di fila. Questo il curioso score interno della Roma in campionato. La squadra di Garcia ottiene il quindicesimo risultato utile consecutivo. L’ultima sconfitta (riferendoci sempre alla Serie A) risale al 1° novembre scorso, 0-2 al San Paolo di Napoli: da allora sono arrivati sei successi (contro Torino, Atalanta, Inter, Genoa, Udinese e Cagliari) e ben nove pareggi (sette nelle ultime otto gare). Per ritrovare un campionato con così tanti segni X dobbiamo tornare al 2007-2008, con Spalletti alla guida: furono dieci in tutto (gli stessi ottenuti al momento dalla Roma di Garcia). Negli ultimi vent’anni, il torneo in cui la Roma ha pareggiato più volte è il 2001-2002 (gestione Capello): ben 13. Il record storico appartiene al 1970-1971: 18 pareggi su 30 gare totali disputate.

 

Le “piemontesi” portano bene a Seydou Keita, che dopo aver segnato al Torino (sempre all’Olimpico, il 9 novembre scorso) il suo primo gol in maglia giallorossa, si ripete contro la Juventus. Agganciati, a quota due reti stagionali, tre compagni di squadra: Florenzi, Maicon e De Rossi. Dodicesimo gol della Roma da inizio anno su calcio piazzato (su 51 complessivi) e quarto di testa (i tre precedenti di Destro contro il Chievo, Gervinho contro il Bayern e Astori contro l’Udinese). Carlos Tevez diventa (assieme al fiorentino Mario Gomez) il giocatore ad aver segnato più volte alla Roma in questa stagione: ben tre. I giallorossi non prendevano gol su punizione dalla sfida esterna con l’Atalanta del 1° dicembre 2013: fu il terzino Davide Brivio, in quell’occasione, ad incenerire Morgan De Sanctis. Vasilis Torosidis è il quarto espulso della Roma da inizio anno. Il cartellino rosso era già toccato due volte a Manolas (con la Juve all’andata e in casa contro l’Empoli) ed una volta a De Rossi, il 6 dicembre scorso, durante Roma-Sassuolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy