Palle recuperate: quattro giallorossi nei primi venti della Serie A. Benatia e De Rossi sono le dighe di Garcia

di finconsadmin

(di Luca Parmigiani) Record, statistiche, primati e confronti con il passato. In questi giorni si è scritto tanto sulla Roma e non potrebbe essere altrimenti visti i numeri straordinari della squadra di Garcia dopo sette giornate di campionato.

 

Una Roma finalmente equilibrata sia nella fase di possesso che in quella di non possesso: “una difesa di squadra”, il concetto di Garcia che è entrato subito nella mente dei giocatori giallorossi, tanto che in 630’ di gioco De Sanctis ha incassato soltanto un gol.

 

Tanti sono i fattori che hanno portato a questo record: pressing alto, difesa collettiva, la posizione di De Rossi e il carattere del gruppo. Ma c’è anche un altro dato, non meno importante, ossia quello delle palle recuperate. Come si può leggere dalle statistiche pubblicate sul sito ufficiale della Lega Calcio di Serie A, nelle prime venti posizioni di questa speciale graduatoria, ci sono ben quattro giallorossi; nessuna altra squadra ha fatto meglio della Roma in campionato. Capofila tra gli uomini di Garcia è Mehdi Benatia, vera sorpresa di questo inizio di stagione. Il difensore marocchino è l’assoluto padrone della difesa, visto che in sei partite su sette è finito sempre tra i primi quattro giocatori con più palle recuperate durante il match. Il numero 17 giallorosso gioca sia d’anticipo che usando la sua prestanza fisica, non disdegnando le sortite in attacco, come testimoniano i due gol realizzati (splendido quello contro la Sampdoria a Genova dopo una serpentina palla al piede tra le maglie blucerchiate).

 

Nella classifica generale, Benatia occupa l’ottavo posto con 129 palle recuperate (una media di 18 a partita) con l’apice raggiunto proprio sabato scorso contro l’Inter (primo in assoluto tra tutti i calciatori in campo, con 25 palloni recuperati). Accanto all’ex Udinese, un ruolo fondamentale lo ha Daniele De Rossi, tredicesimo in graduatoria: 117 palle recuperate per una media di 16 partita (ricordate il salvataggio miracoloso su Ederson a pochi minuti dal 90’?). Il centrocampista di Ostia nella gara con l’Inter si è piazzato subito dietro a Benatia (21 palle recuperate) mentre è risultato primo in questa graduatoria nella sfida contro la Sampdoria (27 palloni recuperati).

 

Gli altri due romanisti presenti in classifica sono Castan al 19° posto e Balzaretti al 20° posto, con rispettivamente 114 e 113 palle recuperate. Un dato che certifica la solidità del reparto difensivo della Roma, la forza di gruppo nel resistere nei momenti difficili e l’organizzazione di gioco quando sono gli avversari ad attaccare. E non è quindi un caso che dalle parti di De Sanctis arrivino pochissimi tiri in porta.

 

Palloni recuperati: i numeri di Benatia

 

Partita Palle recuperate
Livorno-Roma 15
Roma-Verona 12
Parma-Roma 20
Roma-Lazio 16
Sampdoria-Roma 24
Roma-Bologna 17
Inter-Roma 25
TOTALE 129
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy