Il Genoa porta bene a Florenzi. Sadiq primo nigeriano a segnare con la Roma

Per la settima stagione consecutiva i giallorossi non perdono l’ultima gara dell’anno solare

di Alessio Nardo

Un brodino caldo di Natale per la Roma, che chiude il 2015 con un sorriso battendo il Genoa allo stadio Olimpico per 2-0. Per la settima stagione consecutiva i giallorossi non perdono l’ultima gara dell’anno solare (sei vittorie e un pari). Il ko prenatalizio manca dal 2008, quando i ragazzi allora guidati da Spalletti persero a Catania per 3-2.

La Roma ottiene il decimo successo interno consecutivo contro il Genoa. La serie nera del Grifone dura addirittura da 21 anni: l’ultimo risultato positivo in casa dei capitolini è l’1-1 del 9 maggio 1994 (reti di Skuhravy e Cappioli). La vittoria manca invece ai liguri dal 1990 (1-0, match winner Aguilera). De Rossi e compagni interrompono un’astinenza di vittorie durata 42 giorni. Stop anche al digiuno di gol dopo ben 349′: dall’83’ di Torino-Roma (rete di Pjanic su punizione) al guizzo di Florenzi di ieri al 42′. Su azione, gli uomini di Garcia non segnavano addirittura dal 24 novembre a Barcellona. Per la quarta gara di fila i giallorossi non subiscono reti: non accadeva da gennaio 2014 (porta imbattuta contro Genoa e Livorno in campionato e con Samp e Juve in Coppa Italia).

Il Genoa porta bene ad Alessandro Florenzi, sempre a segno nelle ultime tre gare interne contro i rossoblù: il 12 gennaio 2014 (splendida rovesciata), il 3 maggio 2015 (meraviglioso coast to coast con destro sotto l’incrocio dei pali) e infine ieri pomeriggio. Il numero 24 sale a quota 4 reti in stagione: tre in campionato (le due precedenti con Verona e Palermo) ed una in Champions rifilata al Barça. Primo sigillo in Serie A per il giovane attaccante Sadiq Umar, quattordicesimo calciatore romanista a trovare la via del gol da agosto. Il gioiello della Primavera di Alberto De Rossi è il primo nigeriano della storia a far centro con la maglia giallorossa. Edin Dzeko, autore di un solo gol su azione in campionato, è il quarto espulso dell’anno dopo Salah con la Fiorentina, Pjanic con l’Inter e Maicon con l’Atalanta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy