Allarme Roma: nel 2014 sono già cinque i gol incassati nei primi 6′ dei secondi tempi

di finconsadmin

(di Alessio Nardo) Callejon, Higuain, Jorginho. Tre schiaffi che estromettono la Roma dalla Coppa Italia e ci costringono alle prime riflessioni. Cosa succede? Il tonfo di Napoli è un fisiologico passo falso o si è acceso un vero e proprio campanello d’allarme? Il tempo parlerà, già da domenica sera, quando i ragazzi di Garcia ospiteranno all’Olimpico la Sampdoria con l’obiettivo di lasciarsi alle spalle un’eliminazione amara e ripartire a cento all’ora.

 

Di certo, è vietato metter la testa sotto la sabbia di fronte all’evidenza. La Roma di quest’anno, pur solida sul piano difensivo, non è venuta meno alla classica “imbarcata”, parente stretta delle clamorose disfatte delle stagioni precedenti. Tre gol presi a Napoli, così come tre furono le reti incassate a Torino dalla Juventus. Due sconfitte pesantissime in trasferta, contro chi è davanti e chi è appena dietro in classifica alla Roma stessa. Non si può esser perfetti, ma è il caso di lavorare sui difetti. In primis, l’approccio ai secondi tempi, che in questo 2014 è assai scadente. Sono ben cinque i gol subiti dai giallorossi nel nuovo anno nei primi sei minuti delle riprese. Il primo proprio a Torino, il 5 gennaio scorso, ad opera di Leonardo Bonucci, lasciato libero in area dalla difesa giallorossa sugli sviluppi di un calcio di punizione di Andrea Pirlo. Poi, il momentaneo 1-1 di Hallfredsson a Verona, il 26 gennaio. Anche al Bentegodi, primi tre minuti del secondo tempo di ordinaria distrazione. Fino al bolide dell’islandese al 49′, poi reso fortunatamente vano dalla prodezza di Gervinho e dal calcio di rigore di Francesco Totti.

 

Contro la squadra di Benitez, nella doppia sfida di Coppa, apoteosi del “mal di approccio”. La qualificazione ha iniziato probabilmente a prendere la strada di Napoli ad inizio ripresa del match d’andata. Quando, al 47′, sul preziosissimo risultato di 2-0, Benatia ha dormito sul filtrante di Insigne, consentendo ad Higuain l’inserimento ed il traversone “sporco” in mezzo. De Sanctis ha fatto il resto, griffando il più goffo degli autogol e rimettendo in gioco i suoi ex compagni. Ieri sera, altro flop, altro virus di deconcentrazione collettiva nei primi minuti del secondo tempo. Ci si aspettava una Roma concentratissima, pronta (sull’1-0) a chiudere ogni varco e a far male al Napoli negli ultimi venti metri. Invece, reparti slegati, difesa in bambola, marcature clamorosamente perdute sui calci piazzati, fuorigioco mal interpretati e frittata fatta. Prima Higuain (48′), poi Jorginho (51′). Tre a zero e festa partenopea al San Paolo.

 

Si tratta di un problema inedito, “nato” nel nuovo anno. Nella prima parte della stagione, soltanto due volte la Roma aveva incassato gol nella fase iniziale delle riprese. A Torino (63′) con Cerci abile a sfruttare un’azione probabilmente irregolare di Meggiorini su Benatia, e a Bergamo (51′) con la punizione assai poco temibile di Brivio tramutata in gol da una zolla malvagia e dalla mano morbida di De Sanctis. Per il resto, Roma impeccabile. Anche e soprattutto nei primi tempi, dove sono appena cinque i gol subiti da inizio anno. Il più “veloce”? Quello di Vidal a Torino, realizzato al 17′. Roma piuttosto attenta anche nella parte finale degli incontri. Soltanto una rete al passivo negli ultimi dieci minuti di gioco, ossia quella di Berardi in pieno recupero, il 10 novembre, nel match interno pareggiato 1-1 contro il Sassuolo.

 

Minutaggio completo dei gol incassati dalla Roma in questa stagione
17′ Vidal (Juventus-Roma 3-0)
29′ Vargas (Roma-Fiorentina 2-1)
29′ Zapata (Milan-Roma 2-2)
33‘ Callejon (Napoli-Roma 3-0)
39′ Biabiany (Parma-Roma 1-3)
47′ aut. De Sanctis (Roma-Napoli 3-2)
48′ Bonucci (Juventus-Roma 3-0)
48′ Higuain (Napoli-Roma 3-0)
49′ Hallfredsson (Verona-Roma 1-3)
51′ Brivio (Atalanta-Roma 1-1)
51‘ Jorginho (Napoli-Roma 3-0)
63′ Cerci (Torino-Roma 1-1)
70′ Mertens (Roma-Napoli 3-2)
77′ Muntari (Milan-Roma 2-2)
77′ Vucinic (Juventus-Roma 3-0)
94′ Berardi (Roma-Sassuolo 1-1)

 

Gol incassati dalla Roma all’inizio dei secondi tempi nel 2014
05/01/2013, Serie A: Juventus-Roma 3-0 (48′ Bonucci)
26/01/2013, Serie A: Verona-Roma 1-3 (49′ Hallfredsson)
05/02/2013, Coppa Italia: Roma-Napoli 3-2 (47′ autogol De Sanctis)
12/02/2013, Coppa Italia: Napoli-Roma 3-0 (48′ Higuain, 51′ Jorginho)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy