Si volta pagina con l’arrivo di Nainggolan, la questione Paredes e un mercato che non si ferma

di finconsadmin

(di Chiara Montalbano) La giornata odierna è stata incentrata sull’arrivo nella capitale di Radja Nainggolan; atterrato a fiumicino alle ore 16.00, è stato accolto dai tifosi giallorossi con grande entusiasmo: il centrocampista ex Cagliari, sorpreso e sorridente, con la prima sciarpa giallorossa messa al collo, ha retto l’assalto di oltre una cinquantina di tifosi, che lo hanno bersagliato di foto ed accolto con cori ed incitamenti, facendogli assaporare fin da subito il calore del tifo romanista.

 

NAINGGOLAN Walter Sabatini ce l’ha fatta; le ultime 24 ore sono state decisive per concludere la trattativa che lo legherà in futuro alla società giallorossa; l’accordo è stato raggiunto ieri tra Sabatini, Beltrami (procuratore del calciatore) e Salerno (ds del Cagliari): i dati parlano di un prestito oneroso fino a giugno sulla base di 3 milioni più il diritto di riscatto in favore della Roma fissato a 6,5 milioni di euro per la metà del cartellino. Il belga ha siglato un quadriennale da 1,8 milioni più bonus. Lui parla di “sogno che si avvera” ed il numero di maglia che ha scelto, il 44, conferma la grande voglia di far bene: “Per affermarmi a Roma devo raddoppiare gli sforzi”, motiva così la sua scelta.

In molti erano a volerlo nelle loro squadre ma si sono chiamati fuori all’ultimo; Galliani ha affermato “Noi non entriamo in asta” , mentre le parole di Ausilio sono state “Mai interessato a Nainggolan”; al contrario il Napoli ha tentato fino alla fine di inserirsi senza però trovare il gradimento del calciatore. E’ il Direttore Sportivo del Cagliari Salerno a commentare come realmente sia avvenuto il trasferimento del giocatore : “Cellino e la società sarda si sono sentiti in obbligo di accontentare il ragazzo. E’ l’anno del Mondiale e giocando in un top club Nainggolan avrà maggiori possibilità di partecipare alla kermesse con la maglia del Belgio; e’ il club che più degli altri è venuto incontro alle esigenze del Cagliari e del calciatore. Lo seguivano diverse società, decisiva è stata la volontà di Nainggolan”.

 

QUESTIONE PAREDES Leandro Paredes un altro neo acquisto della Roma è sbarcato a Fiumicino alle ore 7:00 di mattina per iniziare la nuova avventura in giallorosso: la formula con cui la squadra di Garcia ha acquistato il giocatore è un prestito di 18 mesi intorno ai 250 mila euro con diritto di riscatto fissato a 4,5 milioni di euro così da capire se possa essere o meno un elemento su cui puntare per il futuro ma, essendo extracomunitario, dovrà essere girato in qualche altro club per poi essere rintegrato a Giugno. A questo proposito ci sarebbe la Sampdoria che potrebbe essere proprio la squadra che terrebbe in affidamento il giocatore fino a Giugno dato gli ottimi rapporti e la disponibilità totale del club di Garrone; in alternativa ci sarebbe il ritorno al Boca fino a Giugno ma la Roma preferirebbe che il giocatore si iniziasse ad ambientare nel campionato italiano.

 

MERCATO Dopo i due neo acquisti Sabatini non ha comunque intenzione di frenare il mercato della squadra capitolina e vari nomi sono tenuti d’occhio:

Pastore. Sabatini sarebbe intenzionato a riportare in Italia già in questa sessione il fantasista argentino Javier Pastore. Si punta su un prestito oneroso tra i 5 e i 7 milioni di euro subito per un riscatto fissato a 13-15. La trattativa si starebbe sviluppando aldilà della possibile cessione di Pjanic.

Via Bradley per far spazio a Iturbe . La concorrenza al centro campo con l’arrivo di Nainggolan è diventata eccessiva, così il centrocampista statunitense, potrebbe finire in prestito al Verona dato che non è la prima scelta di Garcia. Con questa manovra la Roma spera di ottenere in cambio una sorta di corsia preferenziale per Iturbe, già seguito da tempo e destinato ai giallorossi per giugno.

Ghoulam(St.Etienne), Corchia(Sochaux), Heitinga(Everton), Gabril Silva(udinese): per quanto riguarda il reparto difensivo questi sono i nomi su cui si concentra Sabatini; in particolare le attenzioni del ds romanista si focalizzano su un esterno che possa aiutare Dodò nella crescita senza far rimpiangere l’assenza di Balzaretti.

 

ALLENAMENTO La squadra ha continuato a lavorare in vista dell’impegno di Coppa Italia contro la Sampdoria previsto per giovedi sera all’Olimpico; nella giornata di oggi era prevista solo la sessione pomeridiana di allenamento che ha visto alle ore 15.00 scendere la squadra in campo e iniziare il riscaldamento; per Miralem Pjanic e Adem Ljajic solo palestra e fisioterapia, mentre Balzaretti ha svolto un lavoro differenziato. Ci si è concentrati maggiormente sugli schemi offensivi e lavoro di possesso palla. E’ stato presente anche Leandro Paredes che ha seguito la seduta da bordo campo dopo il pranzo insieme al suo procuratore con Sabatini. Domani sarà presente agli allenamenti anche l’altro neo arrivo Radja Nainggolan.

 

SQUALIFICHE Dopo Juventus-Roma il Giudice Sportivo ha dato un turno di squalifica a De Rossi, Ljajic e Castan e alla Roma un’ ammenda di 30 mila euro per lancio di seggiolini, bengala e petardi da parte dei tifosi più 10 mila perchè alcuni componenti della panchina giallorossa hanno fatto uso di “apparecchiature ricetrasmittenti” (Walkie-talkie).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy