La Roma guarda alla Premier: Dzeko, Johnson e Diaby nel mirino di Sabatini

Il DS giallorosso non disdegna di monitorare il mercato europeo per cercare elementi da regalare alla terza Roma di Rudi Garcia

di Redazione, @forzaroma

In attesa di decifrare il futuro di Nainggolan e di chiudere per il ritorno a casa di Andrea Bertolacci, Walter Sabatini non disdegna di monitorare il mercato europeo per cercare elementi da regalare alla terza Roma di Rudi Garcia.

 

La Premier, in particolare, sembra calamitare le attenzioni del direttore sportivo capitolino, lo scouting oltremanica potrebbe rivelare ottimi affari per puntellare la rosa giallorossa in ogni reparto. Il nome più evocativo è quelllo di Edin Dzeko, bomber di 29 anni in forza al Manchester City: diversi rumors, raccolti dai tabloid, insistono sulla partenza quasi certa dell’attaccante bosniaco ed il numero uno dei Citizens Al Mubarak, ha confermato che in estate ci saranno grossi cambiamenti in seno alla rosa di Pellegrini. “Ho parlato con Dzeko, vedremo cosa farà in futuro” l’ammissione dell’amico Pjanic, alleato silenzioso nell’influenzare le scelte di Dzeko: per portarlo a Trigoria si parte da una cifra intorno ai 25 milioni di sterline (34 milioni di euro circa) ed il mercato romanista sembra muoversi per il reperimento di un budget importante da destinare all’acquisto di una prima punta di assoluto valore.

 

Roma alla finestra, insomma, e le valutazioni spaziano anche tra difesa e centrocampo, dove le opportunità a parametro zero potrebbero aiutare non poco: Glen Johnson è un nome che torna ciclicamente alla ribalta ed il fatto che il Liverpool ne abbia ufficializzato l’addio non ha fatto altro che rivitalizzare l’interesse romanista. “Gli auguriamo buona fortuna” una lettera ufficiale sul sito istituzionale dei Reds che scioglie Johnson da ogni legame con il club, dopo il tira e molla per il rinnovo contrattuale, Rodgers ha dovuto prendere atto delle scelte fatte dal calciatore, pronto ad una nuova avventura. Classe 1984, abile in tutti i ruoli della difesa, nei prossimi giorni comincierà a trattare per trovare un club che possa garantirgli competitività a livello europeo ed un ingaggio vicino ai 2 milioni di euro stagionali.

 

Altro svincolato di lusso è Abou Diaby, mediano che in settimana ha terminato il suo contratto con l’Arsenal: classe 1986, il francese ha vissuto i 9 anni londinesi tra infortuni e momenti di alto spessore, diventando punto fermo nelle convocazioni per la nazionale transalpina. Ha chiesto, ottenendolo, il permesso per continuare ad allenarsi nella struttura dei Gunners e, come riportano i giornali inglesi, ha voglia di rimettersi in gioco: senza discutere la qualità tecnica e la sapienza tattica, i maggiori dubbi riguardano la tenuta fisica che nel corso della carriera lo ha costretto a ben 222 settimane (il calcolo è del «Daily Mail» che stila una lista dei vari infortuni) fuori dai campi di gioco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy