Destro, il calvario è finito

di finconsadmin

(Leggo-F.Balzani) La barba è andata via così come qualche chilo di troppo accumulato in 5 lunghi mesi di inattività passati tra le cliniche di Roma, Barcellona e Brescia. Mattia Destro, il secondo acquisto più caro della Roma americana dopo Strootman, è ricomparso ieri sul campo d’allenamento centrale assieme ai suoi compagni.

 

Ha svolto la seduta tattica, poi si è sfilato finalmente le scarpe da ginnastica (utilizzate nei lunghi giri di campo effettuati nelle ultime settimane) per calzare di nuovo gli scarpini ed esercitarsi col gruppo. Il calvario quindi è finito.

 

Ora l’ex attaccante del Siena deve trovare l’intesa con compagni e schemi di Garcia. Niente Sassuolo ovviamente. Possibile una convocazione per RomaCagliari del 25 novembre, quasi certa quella per l’Atalanta una settimana dopo.

 

L’Odissea cominciò la sera del 23 gennaio scorso quando, durante Roma- Inter di coppa Italia, l’attaccante si procurò una lesione del menisco esterno del ginocchio sinistro. Dopo due mesi tornò in campo, e tornò pure a segnare ma il suo ginocchio ballava e Andreazzoli, anziché tenerlo a riposo, lo schierò nella finale di coppa Italia con la Lazio.

 

Un errore che fece anche l’Under 21: Destro, convocato per l’Europeo, giocò solo 118’. Poi la paura: la gonartrosi curata coi fattori di crescita (la stessa adottata in questi giorni da Totti).

 

A testa bassa Destro si è messo a lavorare, anche 8 ore al giorno, per tornare a disposizione. Al suo fianco, oltre ai genitori, non è mai mancata la fidanzata Ludovica Caramis, showgirl della tv. Anche Sabatini, che due anni fa fece sborsare 16 milioni alla Roma per soffiare Destro a Juve e Inter, non lo ha mollato un attimo. “Sarà l’arma in più della Roma da fine novembre in poi», disse il ds due mesi fa. Una profezia che potrebbe avverarsi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy