Australia: gioia per Del Piero, segna e vince il derby di Sidney

di Redazione, @forzaroma

”Vincere il derby in trasferta segnando il gol decisivo… Che serata!”. No, non e’ Torino-Juventus, il derby della Mole che torna quest’anno dopo diverse stagioni, quello che Alessandro Del Piero commenta su Twittter. L’ex capitano bianconero gioisce per la vittoria dl suo Sydney Fc contro i cugini del Western Sydney, i Wanderers.

 

Il suo gol, decisivo, e’ stato anche l’unico della partita, il suo secondo in una settimana e quello che ha dato agli Sky Blues la prima vittoria in tre giornate di campionato. Tutti motivi che vengono sottolineati dai media locali e che dimostrano come Alex cominci ad integrarsi efficacemente nel calcio australiano e i compagni a trovarsi con lui. ”Del Piero al posto giusto nel momento magicamente giusto”, titola in Sydney Morning Herald on line, che definisce il fuoriclasse italiano ”un dono per il football australiano”, ”l’ossigeno per accendere la passione di un’intera generazione di tifosi”.

 

Eppure il primo tempo del derby di Sydney si era trascinato stancamente davanti agli oltre 19 mila spettatori convenuti al Paramatta Stadium. Le poche azioni di rilievo degli ospiti, peraltro, avevano tutte avuto origine da ‘Pinturicchio’. Che si era segnalato anche per una bella punizione da 25 metri, andata a lato di un soffio (sempre su punizione piu’ o meno dalla stessa distanza, aveva segnato, sabato scorso, la sua prima rete in A-League, che pero’ non era bastata ad evitare la sconfitta per 3-2 contro i Newcastle Jets); e per un tiro bloccato dal portiere Ante Ovic, su lancio di Lovrek. Poi, al 7′ della ripresa la svolta: e Alex, ”come ha sempre fatto in 19 anni di carriera – commenta il Smh – quando e’ servito era li”’.

 

Il difensore dei Wanderers Aaron Mooy lo atterra in area e l’arbitro Delovski, forse con un po’ di gerosita’, concede il rigore. Del Piero insacca, alla destra del portiere del Western Sydney, ma l’arbitro fa ripetere. Ancora Alex dal dischetto: stavolta tira dalla parte opposta, Covic respinge ma il n. 10 (la maglia e’ azzurra, non piu’ bianconera, il numero e’ rimasto quello) ribadisce in rete, nel sette. E’ fatta. Del Piero e’ sempre al centro dell’attenzione: anche di quella dell’avversario Mateo Poljak, che – scrive il Smh – gli ”distrugge le gambe” e rimedia un cartellino giallo. Nei Wanderers entra l’olandese Hersi al posto di Haliti, ma il risultato non cambia. ”Il calcio australiano chiedeva un nuovo standard, Alessandro Del Piero ha risposto alla richiesta”, conclude il Sydney Morning Herald. . (ANSA).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy