44 punti,è record Florenzi e Benatia bomber con 5 gol

di finconsadmin

(Il Romanista  –  F. Bovaio) – Il numero 5 caratterizza Roma- Genoa. Tanti sono i gol segnati in campionato dai due capocannonieri (a sorpresa) giallorossi stagionali, Florenzi e Benatia. E dal 5 di ottobre (Inter-Roma 0-3) non segnavano lo stesso Florenzi e capitan Totti, che con quello di ieri ha realizzato 5 reti contro il Genoa in serie A (sei quelle totali, se aggiungiamo l’unico che ha rifilato ai liguri in Coppa Italia).

 

Proprio Totti, poi, non andava in rete all’Olimpico da 9 mesi, ovvero dal rigore che segnò nell’1-1 con la Lazio dello scorso 8 aprile e su azione non vi riusciva addirittura dal 16 febbraio, quando punì la Juventus con un missile terra-aria di destro. Dopo quel giorno, fino a ieri, aveva segnato su rigore allo stesso Genoa nel giorno in cui raggiunse Nordahl al secondo posto della classifica dei migliori marcatori in campionato di tutti i tempi (3 marzo), su punizione in Roma-Parma 2-0 del 17 marzo e, come scritto, su rigore contro la Lazio l’8 aprile. Nel girone di andata del torneo di quest’anno nel suo stadio il capitano non era ancora riuscito a rompere il ghiaccio, dunque speriamo che il gol di ieri (complice la deviazione di Marchese) possa essere il primo di una lunga serie in quello di ritorno.

 

Florenzi, invece, a Roma aveva già segnato contro il Bologna e anche quel giorno (29 settembre) aprì una goleada proprio come ha fatto ieri, con una splendida rovesciata in apertura dell’anno in cui si celebra il centenario di questo splendido gesto tecnico. Prima di ieri quelle contro il Bologna e l’Inter erano state le uniche altre due partite in cui la Roma aveva chiuso il primo tempo sul 3-0.

 

Il quarto marcatore di giornata contro il Genoa è stato Maicon, alla sua seconda rete con la maglia della Roma dopo quella rifilata alla Fiorentina, sempre nella porta sotto la curva nord. Anche grazie a lui i giallorossi hanno chiuso il girone di andata con 44 punti stabilendo il loro nuovo punteggio record al giro di boa. Il precedente era di 42 e risaliva alle stagioni con Spalletti del 2007 e 2008. Con Capello, nel 2001, ne fece 45 dopo 19 giornate, ma il campionato non era a 20 squadre, bensì a 18 e dunque il girone di andata si era chiuso dopo il 17mo turno. Così la Roma di Garcia mette nel paniere un altro record importante della sua storia ancora molto breve dopo quello delle 10 vittorie iniziali consecutive in campionato, continuando a segnalarsi come una delle squadre migliori d’Europa. Se non ci fosse questa Juventus strepitosa volerebbe verso lo scudetto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy