TESTA A TESTA Empoli-Roma: Tavano-Manolas, De Rossi-Verdi, Destro-Tonelli

L’analisi dei reparti delle squadre che si affronteranno domani tramite il confronto dei giocatori che scenderanno in campo

di finconsadmin

Guai pensare alla Champions di mercoledì. Questo è il messaggio di Rudi Garcia in conferenza stampa, l’obiettivo primario è fare risultato pieno contro l’Empoli: “Non bisogna mollare di un centimetro”. Quindi il mister non farà turn over “non ce n’è bisogno, la fatica si sentirà dopo”e poi ha una rosa con tutti potenziali titolari. L’Empoli torna in serie A per rimanerci, la formazione toscana non è cambiata molto dall’anno scorso. punta ancora su Maccarone e Tavano. Domani  il primo sarà assente per non rischiarlo e farlo recuperare con calma da un precedente affaticamento.

 

TAVANO – MANOLAS: Il modulo dell’Empoli sarà il 4-3-1-2 e quindi anche con la Roma difesa alta ed atteggiamento prettamente offensivo. Le indicazioni del mister dei toscani saranno principalmente quelle di cercare di tenere la squadra corta e concedere meno ripartenze possibili agli avversari. Si dice che la miglior difesa sia l’attacco, allora si dovrebbe rivedere la stessa batteria offensiva che è scesa in campo ad Udine con la conferma di Vecino e Mchedlize a dare supporto a Tavano. Dubbi in difesa per la Roma, la linea difensiva dovrebbe essere composta da Astori-Manolas al centro e Cole-Torosidis esterni. Il dubbio riguarda sia il ruolo di centrale destro e quello di terzino destro. Torosidis è favorito su Maicon per poterlo impiegare a tempo pieno mercoledì, mentre al centro Manolas è squalificato per la Champions e dovrebbe giocare domani. Però sarebbe un azzardo far debuttare Yanga Mbiwa nella massima competizione europea senza avergli dato la possibilità di fare esperienza con i compagni. Non è da escludere l’impiego di Castan mercoledì a sinistra e Astori spostato a destra, difficile, perchè a Garcia non piace snaturare i giocatori a sua disposizione. Vedremo. Ciccio Tavano ritrova la Roma da ex, breve parentesi da gennaio a giugno  2007, dove ha vinto una Coppa Italia (2 gettoni di presenza in coppa e 14 con 2 reti in campionato). Forse alla Roma sarebbe anche rimasto, purtroppo il riscatto chiesto dal Valencia era alto e così l’occasione sfumò. Domani, con l’assenza del suo amico-compagno Maccarone, il peso dell’attacco è tutto sulle sue spalle, non gli manca l’esperienza e potrebbe sfruttarla, approfittando della fase di ambientamento di alcuni nuovi giocatori giallorossi, come il greco Manolas

DE ROSSI – VERDI: L’Empoli non è una squadra di campioni, almeno sulla carta. Potrebbero essere la rivelazione del campionato come complesso di squadra, organizzazione, giovani talenti esplosi, ma attualmente il compito di De Rossi non sembra proibitivo. Domani il giallorosso dovrà arginare la fantasia del giovane 92, Simone Verdi. Un trequartista ambidestro che può adattarsi a tutti i ruoli offensivi del centrocampo con una discreta tecnica individuale e una notevole velocità palla al piede. Ottimo nel modulo dell’Empoli perchè è bravo anche ad inerirsi negli spazi con un buon dribbling. De Rossi sarà accompagnato dall’estro di Pjanic e dalla grinta inesauribile di Nainggolan. Centrocampo più che collaudato. Alle spalle di Verdi, abbiamo il trittico, Vecino-Valdifiore-Croce. Il primo è un 91, mentre gli altri sono esperti giocatori cadetti che sono arrivati in serie A per dimostrare la loro grande quantità.

 

DESTRO – TONELLI: La difesa dell’Empoli ha prospetti di tutto rispetto. Lorenzo Tonelli è un classe 90 che ha collezionato già 107 presenze con la maglia empolese, è il classico giocatore che punta a consacrarsi in serie A dopo anni di gavetta per spiccare il volo verso lidi più ambiziosi, aiutato da un’età matura, ma con molti anni ancora davanti a sé. In una linea a 4, occupa il centro destra della difesa. Destro ritorna a giocare dal primo minuto per ricominciare a segnare, in Nazionale si è vista una buona condizione e molta grinta. E’ fondamentale l’apporto di un attaccante come viste le caratteristiche dell’Empoli. I toscani cercheranno di giocare corti e grazie a Iturbe e Gervinho, Mattia dovrà approfittare dei pochi spazi per inserirsi tra le linee. Rugani completo il centro e la coppia Hysaj-Laurini occuperà le fasce.

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy