‘RADIO PENSIERI’, BALZANI: “La Roma oggi si gioca la sua credibilità europea”

Continua la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali

di Redazione, @forzaroma

Quello delle Radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Sì, anche le altre città hanno degli spazi dedicati allo sport, e magari anche la loro stazione dedicata alla squadra del luogo. Non si troverà mai, tuttavia, una voce altisonante e popolare come quella proveniente dagli apparecchi della Capitale; una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo, e una folla di appassionati pronti a sintonizzarsi all’ora concertata. Ogni protagonista va a comporre un grande collage che riempie di spunti, approfondimenti e contraddizioni la settimana del tifoso. Un ciclo continuo, che si rinnova sulle frequenze FM locali ogni giorno, di partita in partita, stagione dopo stagione.

FRANCESCO BALZANI (Centrosuonosport):La Roma stasera si gioca oltre alla qualificazione anche una credibilità europea che ha perso. Se perdi stasera poi va male pure il derby quindi inutile dire: scegli Champions o campionato. Io scelgo tutte e due. Mi aspetto la Roma di Firenze, la migliore tatticamente parlando vista finora. Se il Leverkusen viene qui con l’obiettivo di pareggiare rischia di fare il botto, non è una squadra abituata a contenere, quella tedesca“.

UGO TRANI (Retesport): “Sarebbe peggiore perdere lo scudetto piuttosto che non qualificarsi dagli ottavi di finale di Champions. Non possiamo parlare del fallimento di Garcia in Champions quando era al Lille, non è paragonabile con altre squadre, nemmeno con la Roma. Questo è un girone che sulla carta vale un secondo posto ma come al solito i tentennamenti, le incertezze e gli errori fatti hanno portato a deciderti tutto in una partita. Il grande errore è solo quello di aver perso con il Bate. Se oggi si vince è praticamente fatta”.

ALESSANDRO ANGELONI (Retesport): “La partita di stasera contro il Bayer Leverkusen è più importante di quella con la Lazio. Questa è una partita decisiva per il passaggio del turno, uscire sarebbe una catastrofe economica. La Roma quest’anno è chiamata a vincere lo scudetto e a raggiungere gli ottavi di finale. Perdendo contro la Lazio non comprometteresti la lotta allo scudetto, perdendo oggi invece non si farebbe il salto di qualità europeo”

MAURIZIO CATALANI (Retesport): “Normalmente questa sarebbe dovuta essere la partita di Vainqueur, perché De Rossi non è ancora guarito e non sarebbe pronto per giocare. Invece il numero 16 scenderà in campo per il solito problema di questa stagione: alla squadra mancano i rincalzi. Ciò mi lascia interdetto. Domenica nel derby, calcolando gli spazi vuoti per evitare scontri, contando che le due curve saranno vuote, vedremo uno stadio semi-deserto”.

CLAUDIO MORONI (Centro Suono Sport): “Spero che stasera la Roma riesca a chiudere la pratica nei primi venti minuti come contro l’Udinese, perché così poi si può cominciare a pensare al derby. Ruediger mi sta dando più sicurezza rispetto alle prime uscite, ha bisogno di fiducia. A gennaio non serve più il vice-Dzeko perché può giocarci Gervinho. Io investirei su un centrale di difesa e un vice Digne”

SALVATORE D’ARMINIO (Centro Suono Sport): “La partita di questa sera è alla portata della Roma, spero che Garcia non ci metta del suo con qualche cambio poco azzeccato come ha fatto recentemente. Il discorso scudetto non mi preoccupa perché le squadre sono tutte lì ad un punto e ci sono ancora tante partite”

LUCA VALDISERRI (Retesport): “Maicon non può giocare tre partite di fila, Florenzi l’ho visto stanco, io in formazione schiero Torosidis come terzino destro. Il greco è abbastanza affidabile nel suo ruolo, ha esperienza internazionale, non è un riportino. Se c’è una partita dove si può mettere il tridente pesante con Dzeko, Salah e Gervinho, è proprio quella di stasera. I tedeschi giocano per segnare un gol in più degli altri, e la Roma che è più forte può accettare benissimo la sfida”

MASSIMILIANO MAGNI (Retesport): “Vedremo se Garcia studierà una soluzione per oggi contro il Bayer Leverkusen e una per il match di domenica contro la Lazio. Unico dubbio di questa sera sembra essere quello in difesa tra Torosidis e Florenzi. Con il terzino greco in campo, in attacco potrebbe esserci anziché uno tra Salah e Gervinho, un esterno più di copertura come Florenzi e Iago Falque”.

DAVID ROSSI (Roma Radio): “La vittoria è l’ultima possibilità per continuare a sperare nella qualificazione. C’è la possibilità di fare bene, in casa loro gliene abbiamo fatti quattro, e nonostante qualche piccolo problemino fisico, possiamo portare a casa la vittoria stasera. Mettiamo una pietra definitiva, non sulla questione della protesta, ma sulle valutazioni state fatte in merito al comportamento della Roma. Fatti, documenti e spiegazioni hanno superato il minimo indispensabile per la comprensione e la valutazione bonaria e positiva del comportamento della società”.

MARIO MATTIOLI (Radio Radio): “Mi auguro che la Roma stasera vinca e non mi sembra un’impresa perché il Bayer è poca roba. Non dico che sia la ‘banda del buco’ ma è largamente inferiore alla squadra giallorossa”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy