‘RADIO PENSIERI’, FERRAJOLO: “Roma più equilibrata nel derby, Di Francesco ha trovato la squadra giusta”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Domani sarà una Roma diversa rispetto a quella che ha battuto la Lazio, a causa degli infortuni. Dobbiamo capire se sarà un 4-3-3 o un 4-2-3-1. El Shaarawy dovrebbe andare in panchina, Kluivert partirà dall’inizio a sinistra in attacco con Dzeko e Under. Santon dovrebbe giocare a sinistra al posto di Kolarov che oggi non si è allenato. Assente anche De Rossi, Florenzi sarà il capitano e tornerà a fare il terzino destro”.

Roberto Renga (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La Roma domani deve trovare delle conferme. Dzeko? Di Francesco è stato l’unico che ci ha sempre creduto, anche quando l’anno scorso lo avevano ormai ceduto”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La vittoria del derby serve per l’autostima, per il morale e per il prosieguo della stagione. Di Francesco si è fatto largo nel labirinto del mercato che gli avevano fornito. Ora avrà le idee più chiare. Pellegrini deve giocare, e Pastore non si sa. Poi credo che il tecnico debba puntare soprattutto sulla vecchia guardia. Su Nzonzi c’è ancora qualche interrogativo”.

Tony Damascelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La vittoria nel derby ridà alla Roma quella certezza che aveva ad inizio stagione e che poi ha perso con i risultati negativi e le prestazioni brutte da parte di alcuni uomini. Ha dimostrato anche una buona condizione fisica che fa ben sperare sia per il campionato che per la Champions”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Nel derby ho notato una Roma con più voglia di combattere rispetto alle precedenti partite. Ho visto una squadra più equilibrata, con Di Francesco che ha finalmente trovato la squadra giusta con gli uomini che ha a diposizione. Kolarov finalmente all’altezza, bene anche Santon. Dzeko è il più forte di tutti, non si discute. La presenza di Nzonzi è molto utile alla squadra, per presenza e fisicità. Sta migliorando anche nella condizione fisica. Lui e De Rossi durante il derby hanno fatto bene la diga a centrocampo”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Sabato ho avuto al conferma che non contano i numeri dello schema, ma gli uomini, i giocatori che vanno in campo e le loro caratteristiche. E’ stata anche la certificazione di un mercato che ha disorientato Di Francesco che alla fine ha dovuto fare delle scelte strane prima di trovare un assetto più equilibrato. Ora mi sembra che la Roma si sia rimessa in carreggiata. Per me arriverà tra le prime quattro per definizione. La stagione ci presenterà un’altalena di situazioni nelle quali il tecnico cercherà di trovare la scelta giusta”.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Vincere un derby è molto importante, ma la Roma ha ancora tante cose da mettere a posto. Dzeko, per esempio, non ha raggiunto la sufficienza sabato. Nzonzi un sei striminzito, Fazio segna il 3-1 ma stava per mettere in peridolo la partita con quell’errore. Di Francesco ha ancora tanto da lavorare”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Se la Roma vince domani in Champions e si va a prendere i tre punti ad Empoli, allora possiamo dire che è veramente guarita”.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport 101.5): “La Roma è più forte della Lazio, e l’ha dimostrato. Loro poi hanno questa innata dote di perdere i derby nella maniera più comica possibile. Di Francesco invece ha una virtù che in pochi hanno: sa rialzarsi quando è per terra e ormai sembra non esserci più speranza. Lo ha fatto anche l’anno scorso. Pellegrini ha avuto la fiammata che tutti ci aspettavamo da mesi, ora non si accontenti. Questa gara l’ha vinta la vecchia guardia, di certo non i nuovi acquisti. La Roma deve ripartire da questo modulo, ma il suo obiettivo più concreto resta la corsa sul Napoli. Questa Juve è tra le prime 5 d’Europa, è inarrivabile”.

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini (Teleradiostereo 92.7): “La Roma ha schiacciato la squadra più debole. Bisognava giocare a calcio come secondo me la Roma può fare quasi sempre, e l’ha fatto. Il risultato sarebbe dovuto essere anche più rotondo per la Roma, ma l’importante erano i tre punti per la classifica. Sono molto contento di aver vinto il derby, ma me lo godrò dopo la vittoria contro il Viktoria Plzen e l’Empoli. Bisogna dare continuità”. 

Franco Melli (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma ha vinto meritatamente perché quando la Lazio ha grandi partite le perde sempre. Di Francesco con grande umiltà e con buone soluzioni, come Santon dietro e Florenzi in avanti, ha fatto bene. Poi è stato aiutato da un colpo di buona sorte con l’infortunio di Pastore, perché ha fatto entrare Pellegrini. La Roma deve chiudere il cerchio a Empoli: ci sono tutte le possibilità per rientrare nel discorso secondo-quarto posto”. 

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “Inzaghi deve fare come Di Francesco, deve cambiare modulo. Conta molto aver cambiare modulo. Ci sono degli infortuni, ma con la rosa ampia Di Francesco dovrebbe riuscire a risolvere i problemi. La Roma lotterà per il quarto posto con la Lazio e il Milan”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “Di Francesco a inizio partita si è difeso contrattaccando. Quando si è accorto che la Lazio era poca cosa, ha girato la partita. Eusebio però non ha risolto tutti i problemi: Dzeko, Nzonzi non l’hanno mai presa durante il derby. La Roma ha un valore aggiunto rispetto alla Lazio: Eusebio Di Francesco. Il tecnico giallorosso è bravo perché nel momento di difficoltà ha cambiato modulo. Senza De Rossi la Roma soffrirà molto a centrocampo”. 

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Se non ci fosse stato quel regalo di Fazio, la Lazio non avrebbe dato nessun segnale durante il derby. Nei primi minuti la Roma ha studiato la partita, poi ha iniziato ad avere sempre più certezze. La partita si è sviluppato a un livello talmente basso da parte della Lazio, che per la Roma è stato tutto facile. Pellegrini? Era più libero mentalmente perché entrando dalla panchina non aveva grandi responsabilità. Forse il ruolo di trequartista è il ruolo più adatto”. 

Fernando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma non ha fatto neanche tanto, ha trovato una Lazio completamente sgonfia. I giallorossi hanno meritato la vittoria, hanno surclassato i biancocelesti in ogni zona del campo. La Lazio in questi anni non ha mai vinto una partita che conta. Dzeko? Non sta giocando bene, complice anche l’età. Deve sbloccarsi, ma per ora non sta rendendo come vuole la Roma”. 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gigisan1 - 2 anni fa

    ma perchè sono sempre gli stessi a commentare? lo scorso anno hanno sbagliato tutto e, anche, quest’anno voi che non si ripetano? lasciatela giocare questa squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy