‘RADIO PENSIERI’, NISII: “Auspico rinnovamento profondo, alcuni calciatori hanno fatto il loro tempo”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Federico Nisii (Teleradiostereo 92.7): “Auspico un rinnovamento profondo della rosa, per me certi giocatori hanno fatto il loro tempo. Una o due eccezioni devono esserci, a partire da Alisson, per me il più grande portiere al mondo in questo momento. La Roma deve mantenere questo tesoro, spostando le plusvalenze su altri settori. Pellegrini? Non credo che la Juve sia già d’accordo con lui, ma mi disturba il modo in cui ‘Tuttosport’ tratta questa vicenda. Ci sono tanti giocatori che hanno fatto il loro tempo a Trigoria. Il prossimo anno vogliamo ripartire dal tridente El Shaarawy-Dzeko-Perotti? Io cambierei qualcosa”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “La Roma vincerà col Benevento se si giocherà bene la partita. I campani mi hanno impressionato nei primi 10’ col Napoli, poi non sono comunque stati presi a pallate. Questa è una partita da vincere per riprendere quota a livello psicologico, la Roma potrebbe ritrovarsi terza”.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Con De Rossi out, i due davanti alla difesa saranno Strootman e Gerson, mentre i 3 dietro a Dzeko dovrebbero essere Under, Defrel ed El Shaarawy. Ad ora sono queste le indicazioni da Trigoria. La formazione è praticamente obbligata. Dzeko si deve dare assolutamente una svegliata. Di Francesco gli è andato anche incontro cambiando modulo, perché sono lui e Nainggolan i promotori di questo cambio modulo. Ora deve migliorare la mira, non è possibile sbagliare tutte quelle occasioni”.

Roberto Renga (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “De Rossi? Penso e spero che possa recuperare per domenica, altrimenti la Roma sarebbe davvero ai minimi termini. Ecco qual è la differenza tra la squadra giallorossa e la Juventus. Peres? Anche alla Juventus sono successe queste cose, ma quei calciatori non li trovi più a Torino dopo poco”.

Francesco Di Giovambattista (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “A livello di gioco, domenica non ho visto particolari cose diverse rispetto a quello che avevamo visto col 4-3-3. Forse quei 10-15 metri in più hanno dato una spinta psicologica a Nainggolan. Col Benevento non mi aspetto nulla di diverso, anche se bisognerà capire chi giocherà a centrocampo. Under? Sarebbe un peccato mandarlo in panchina ora”.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport 101.5): “La Roma deve fare di tutto per alzare la clausola di Pellegrini. Oggi 25 milioni sono pochissimi per un nazionale di 21 anni. Lui ha già giocato fuori da Roma quindi credo sia meno attaccato di Totti o De Rossi alla città, va convinto con altre armi. Fair Play? L’Uefa apprezzerà la buona volontà della Roma, credo si concluda con una multa e la promessa del pareggio di bilancio entro giugno. Col Benevento la Roma può prendere tre punti d’oro e saltare al terzo posto, ora conta solo questo”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo-92,7): “Nell’incontro con la dirigenza ci sono stati degli aspetti che abbiamo approfondito in maniera positiva. Ribadisco che la stessa Roma vorrebbe che il Fair Play Finanziario non ci fosse. Il problema è che spesso anche gli addetti ai lavori non capiscono come funziona. L’alternativa è il ridimensionamento di conti e ambizioni. E’ normale che non tutti possano capire come funzionano i bilanci. La Roma non è riuscita a rispettare il pareggio di bilancio a causa della mancata partenza di Manolas, quindi Gandini e Baldissoni andranno a spiegare la situazione all’Uefa. Sta diventando una colpa prendere i giocatori troppo forti perché poi continuano a chiederteli. Come è possibile che la squadra non vince ma tutti vogliono i giocatori della Roma? La cessione di Dzeko sarebbe stata tecnicamente un grande azzardo vista la condizione degli altri giocatori del reparto e degli obiettivi della squadra. Metterei la firma sul passaggio del turno in Champions e sul terzo posto. Passare con lo Shakhtar la considero una piccola impresa. Arrivare ai quarti di Champions per la Roma sarebbe un risultato. Pellegrini? Se a questa età dovesse sentirsi scontento per ambizione e stipendio, spalancherei i cancelli di Trigoria e lo cederei. E questo vale per entrambi i Pellegrini. Chi non ha lo stimolo di rimanere, non può aiutare la Roma a vincere”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma ha una grandissima opportunità. Deve andare in campo e fare i tre punti, come e con quale modulo tattico non importa, Di Francesco deve trovare le soluzioni. La Roma, con gli impegni di Inter e Lazio, può fare il doppio sorpasso. De Zerbi ha detto che fuori dall’aria sono una buona squadra, quando arriva il pallone dentro l’area subiscono gol. Ecco, la Roma deve cercare di buttare palloni in area avversaria”

Franco Melli (Radio Radio Mattino-104,5): “Per la Roma la gara di domenica è un’occasione ghiotta. Potrebbe passare da una situazione in cui si sentiva spacciata e potrebbe ritrovarsi terza”. 

Roberto Renga (Radio Radio Mattino-104,5): “Secondo me il Benevento non è in ripresa perché hanno cambiato troppi giocatori. La Roma non ha difensori esterni di riserva, Peres è stato punito ed Emerson è stato ceduto. A centrocampo dovrebbe recurare De Rossi. In attacco credo giocherà Defrel alle spalle di Dzeko”

Furio Focolari (Radio Radio Mattino-104,5): “Se dovessi scegliere una squadra da affrontare ora sceglierei il Benevento. La vittoria eventuale con il Benevento potrebbe essere curativa per il proseguo del campionato”.

Alvaro Moretti (Radio Radio Mattino – 104,5): “La frenata di Lazio e Inter è una iniezione di fiducia per la Roma. Il Benevento non è più la squadra che conoscevamo. Ora è una squadra interessante che la Roma deve affrontare con massima attenzione, hanno grande velocità sulle fasce in attacco e se non sono svegli i terzini della Roma la squadra di Di Francesco potrebbe avere addirittura qualche problema”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy