Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

rubriche

‘RADIO PENSIERI’, VOCALELLI: “Conference League è una competizione di Serie C”

Getty Images

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d'Italia. Una pluralità di stazioni che fungono da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche:

Gianluca Lengua (Radio Radio pomeriggio 104.5): "Abbiamo sempre detto che la gestione delle altre squadre come Napoli o Lazio erano meglio di quella della Roma perché almeno avevano portato a casa qualche trofeo. Proprio per questo motivo ora non si può snobbare la Conference League. Se la Roma vince la competizione è giusto che i tifosi siano contenti perché la Roma ha onorato la competizione. La Roma si sta risollevando dopo un brutto momento nelle ultime due partite”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio pomeriggio 104.5): "La Roma è probabilmente la squadra più forte della Conference League. La Coppa Italia è più prestigiosa della Conference per il blasone delle squadre che si incontrano. La Conference è una competizione di Serie C”.

Ugo Trani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): "Il mercato della Roma negli anni non ha avuto un senso logico. L’unico acquisto buono di quest’anno è stato Abraham che non è nemmeno stato fatto da Tiago Pinto".

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “Mai avuto dubbi sull'onestà di Pinto, ma mi sembrava strano non ci fosse traccia di commissione per Abraham. So di un errore di battitura tra il bilancio pubblicato sulla Consob e il bilancio sul sito della Roma. Risulterebbero 400 mila euro di commissione per Abraham. Non per un intermediario ma per il procuratore. Tengo tantissimo alla partita di domani sera, non sopporto la mentalità di alcuni allenatori che snobbano le coppe europee per il campionato. Quest'anno la Roma deve sfruttare la Conference League, dove è una favorita. Mourinho ci si dovrà concentrare al massimo. Roma titolare con il Vitesse, poi penseremo all'Udinese. Mi dicono che Mourinho stia traendo beneficio nel non parlare, se dire qualcosa ci sono le conferenze stampa”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino - 104,5): “Zalewski è positivo, ha personalità per tenere il confronto con la Serie A, si adatta anche a giocare a sinistra. L’intuizione di Mourinho è quella giusta. Il mercato della Roma è stato positivo per l’attacco, ma per il resto è tutto discutibile. Mkhitaryan è quel calciatore in grado di farti la differenza in quel settore del campo”.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino - 104,5): "Io credo che il Vitesse è una squadra di gran lunga inferiore alla Roma. Zalewski mi ha entusiasmato, ha preso alcune belle botte ma si è rialzato. Il fatto di vedere Mkhitaryan dietro è una bella soddisfazione e intuizione per la squadra e Mourinho, sono curioso di vederli in queste nuove vesti".

Nando Orsi (Radio Radio Mattino - 104,5): "La Roma vuole chiudere la pratica subito, anche se abbiamo visto cose non troppo positive in serie A. Il Vitesse non è così tanto peggio del Genoa. Se il primo luglio noi credevamo che il 9 di marzo era importante recuperare Zalewski hanno sbagliato qualcosa. La Roma avrà una partita apparentemente semplice anche se in Conference ha sofferto tanto".