Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

rubriche

‘RADIO PENSIERI, NISII: “Giovedì il modello deve essere Roma-Dundee”

Getty Images

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d'Italia. Una pluralità di stazioni che fungono da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche:

Mario Sconcerti (Tereadiostereo - 92.7): "La Juve domani a Cagliari non avrà vita facile. Se la Roma arriva quinta ha fatto un campionato da decifrare, non all'altezza di un club così. Bisognerà vedere come sarà composta la rosa dell'anno prossimo, ancora non ho capito bene le mosse. Un buon centrocampo ce l'ha, c'è da vedere se è possibile fare meglio. Per me non è Veretout il problema della Roma. Poi ci sarà da vedere con quale schema vorrà giocare Mourinho, se tornare alla difesa a 4 o restare a 3. Su Zaniolo ho l'impressione che sia il procuratore a muoversi per portarlo altrove".

Federico Nisii (Tereadiostereo - 92.7): "Giovedì sera ci sarà uno stadio meraviglioso a vedersi, ma non da cartolina. Sarà uno stadio che trascinerà la squadra che però non deve fissarsi sul discorso 'remuntada', deve giocare una partita di calcio, senza crociate e senza atteggiamenti isterici. Bisogna giocare con intelligenza, lucidità e calma. Ci vorrà concentrazione e personalità. Il modello deve essere Roma-Dundee".

Furio Focolari (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Non vorrei che la Roma stia fomentando troppo il pubblico in vista del ritorno per una partita che non dovrebbe prevedere questo. Credo che tra 7 giorni la Roma dovrebbe stravincere. Il Bodo è più forte di quello che pensiamo ma non è una squadra fortissima”. 

Alessandro Vocalelli (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Il Bodo nel campionato italiano faticherebbe a salvarsi”. 

Luigi Ferrajolo (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Si continua a dire che il Bodo sia una squadretta ma la Roma in tre partite non l’ha mai battuta. L’inferiorità individuale del Bodo viene superata dalla superiorità del collettivo e del gruppo”. 

Ugo Trani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): "Ieri a mio avviso si doveva dimettere in diretta Tiago Pinto. Quello che fa Vina non esiste a nessun livello e in nessun campo di calcio. Certi giocatori nella Roma non devono giocare. La Roma gli stipendi alti non li deve dare a nessuno, guardate il caso Cristante che vuole l’aumento d'ingaggio, ma guardate come ha giocato ieri. Non ci rendiamo conto dei calciatori scarsi che vestono la maglia della Roma. Nella Roma non corre nessuno. Molti dicono che è meglio arrivare ottavo e uscire ai quarti con il Bodo perché almeno i problemi emergono chiaramente”.

Antonio Felici (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “Guardando il primo tempo, avevo l'impressione che fosse una partita simile a quella con la Sampdoria. Nel secondo tempo è bastato che il Bodo aumentasse il ritmo di gioco e la Roma è andata in difficoltà. Vina ha fatto una cosa inimmaginabile persino per un giocatore scarso come lui, Shomurodov completamente inutile. Tutta la Roma però nel secondo tempo non è stata all’altezza. Non bisogna guardare solo a chi ha fatto molto male, ma bisogna guardare a tutta la squadra che nel secondo tempo è stata gravemente insufficiente. Questa Roma nel prossimo mercato deve essere rinforzata con diversi titolari".

Francesco Balzani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “Vina pare sia stato consigliato da un procuratore brasiliano direttamente a Ryan Friedkin, un po’ come per Reynolds. Abraham ha un problema muscolare perché le sta giocando tutte, Cristante andava sostituito perché stava giocando male, ma chi entra, Diawara? Darboe? Per me Vina nel Bodo non gioca titolare, così come Shomurodov. La Roma ha una rosa di 12/13 giocatori. Se ieri la Roma avesse avuto una rosa di 16 giocatori, la partita non l’avrebbe persa. Ad oggi il Bodo ti può battere. Mourinho con la rosa che ha, ha fatto un miracolo ad aver ottenuto 10 risultati utili consecutivi. Non ci rendiamo conto che la Roma non è tanto migliore delle squadre che giocano la Conference”.

Alessandro Austini (Teleradio Stereo - 92,7): “La partita di ieri non era scontata. Dopo tre gare contro il Bodo, si deve considerare un avversario e si devono riconoscere i suoi meriti, anche se la Roma è più forte. Delle tre partite, comunque, conta solo la prossima: spero solo che sia una partita di calcio. Se scende in campo la squadra che ha battuto Atalanta e Lazio, non ci saranno problemi, ma ci si deve concentrare sulla partita. Io non ho capito i due cambi di Mourinho, che hanno peggiorato la Roma: perché non ha giocato Smalling?Oliveira è un giocatore esperto, che sa trattare il pallone, la non compatibilità ci può essere con Cristante e non con Mancini. Su Zaniolo non solo ha ragione Mourinho, ha proprio ragione la Roma: è pesante quello che si è creato intorno a lui. È un giocatore mediatico, che attira le attenzioni anche fuori da Roma. Voglio sperare che questo infortunio sia reale perché c’è qualcuno che pensa che non lo sia”.

Xavier Jacobelli (Radio Radio Mattino - 104,5): "La Roma ha giocato molto male, non me l'aspettavo. Soffrono questo Bodo che è una buona squadra ma nulla di più. Spero che giovedì il risultato possa essere ribaltato, ma non si possono commettere certi errori gravi come ieri quando si è rischiato anche un passivo maggiore. All'Olimpico serve tutta un'altra Roma, non quella sbadata e arruffona di eri sera".

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino - 104,5): "Abbiamo trasformato il Bodo nel Real Madrid, con una rivalità acerrima. Una cosa incredibile, per Mourinho è una cosa abbastanza strana. Sconfitte, risse e promesse di vendetta. La Roma ha fatto un punto in tre partite contro una squadra modestissima che è anche meno forte rispetto a ottobre".

Furio Focolari (Radio Radio Mattino - 104,5): "L'alibi del campo sintetico non basta per giustificare una sconfitta come quella di ieri. Non va bene, la Roma non mi è piaciuta. Credo anche io che non avrà problemi a superare il turno, però la Roma ieri ha giocato male". 

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino - 104,5): "In una partita già difficile e complicata eri riuscito ad andare ance in vantaggio ma poi qualcuno della Roma passeggia per il campo e soffri troppo. Cristante e Oliveira non riuscivano a contrastare nessuno e poi prendi due gol in quel modo. Vina è una cosa impressionante, ogni volta che tocca il pallone fa dei danni. Sono deluso. Sconfitta meritata perché alcuni momenti di partita giocati veramente male. Si può rimediare, però serve un Abraham a un livello superiore".

Nando Orsi (Radio Radio Mattino - 104,5): "Il Bodo ha giocato meglio della Roma, ha avuto più intensità e Mourinho ha sbagliato i cambi. Il Bodo per me è una squadra modesta ma la Roma la soffre. Al ritorno la Roma si deve svegliare altrimenti va fuori da una competizione di seconda o terza fascia da una squadra che è altrettanto. Nella Roma ieri tutti hanno fatto male. Io credo che sia una partita da contestazione da parte dei tifosi. Non puoi perdere o pareggiare tre partite contro il Bodo, dai...".

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino - 104,5): "Sono deluso, la Roma vista nelle ultime partite ero certo che avrebbe fatto bene. E' un calo generale. Alcuni giocatori non sono stati all'altezza della proprie capacità e due gol presi in modo abbastanza pacchiano. Pellegrini ha giocato per se stesso, ed ha lasciato il centrocampo sguarnito. Forse l'unico è Mkhitaryan che ha cercato di giocare in modo dignitoso, per il resto è stato un pianto".