‘RADIO PENSIERI’, SCONCERTI: “Quando sta bene, la Roma gioca meglio di tutti”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Mario Sconcerti (Teleradiostereo – 92,7): “Quando gioca bene, la Roma gioca meglio di tutti. Fonseca ha sei fantasisti più Dzeko: considero tali Spinazzola, Villar, Pellegrini, Pedro, Mkhitaryan, volendo pure Cristante e Smalling. La forza della Roma è avere questa ragnatela di giocatori, tutti a pochi metri l’uno dall’altro. Però deve fare di più contro le prime otto“.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Sono sempre molto critico con Fonseca, ma è riuscito a tirare fuori il meglio da Karsdorp e da Spinazzola. L’olandese è rimasto alla Roma ma era in dubbio fino all’ultimo e alla fine lo hanno tenuto. Lui è stato bravo a prendersi il posto da titolare e il tecnico lo ha valorizzato. Spinazzola ha cambiato abitudini e ora sta rendendo alla grande. Se ci pensate Fonseca sta riuscendo a recuperare anche da Bruno Peres, che qualche cosa di buono ha fatto da gennaio. Spero che Pellegrini possa rimanere sulla trequarti, perché ieri ha fatto una grande partita. Sarebbe un errore farlo arretrare di nuovo di posizione“.

Guido D’Ubaldo (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Cristante non ha il passo per fare il difensore centrale, ma questa è una situazione d’emergenza. Anche perché quando sono stati chiamati in causa Juan Jesus e Fazio non hanno fatto bene. In questo momento Spinazzola è la rivelazione del campionato. Ricordiamoci che se ora è a Roma è solo perché l’Inter si è impuntata sulle visite mediche. Ha una continuità che lo rende il punto di forza della squadra. Lo scorso anno ha avuto tanti infortuni ed era un po’ coperto dalla presenza di Kolarov, per questo si era pensato allo scambio con Politano“.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La Roma sta andando benissimo, ma farà davvero grandissima fatica ad arrivare quarta in classifica e quindi a entrare in zona Champions“.

Nando Orsi (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Al di là della sconfitta con il Napoli la Roma sta facendo un buon cammino. Serve questo per dare identità alla squadra e mantenere il treno Champions. Nelle prossime partite la squadra dovrà dare risposte importanti: se dovessero arrivare i risultati allora i giallorossi possono giocarsela“.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport – 101,5): “In campo vedo più verticalità e più dominio del gioco rispetto allo scorso anno, credo quindi che qualcosa degli insegnamenti di Fonseca stia arrivando alla squadra. Alcuni giocatori poi sono rinati dal punto di vista fisico, penso a Karsdorp. Non mi sarei aspettato né lui né Spinazzola al livello che stiamo vedendo“.

Antonio Felici (Centro Suono Sport – 101,5): “Pellegrini ieri ha giocato bene, ma per diventare grandi giocatori bisogna dare continuità alle prestazioni. Inoltre credo che Fonseca abbia trovato una quadratura del cerchio a centrocampo, visto che Veretout e Villar mi sembrano una coppia ben assortita. Ora a questa squadra manca la vittoria contro una big per fare il definitivo salto di qualità“.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “Ieri abbiamo visto una Roma quasi da brividi. Il quinto gol è qualcosa da vedere e rivedere. È la migliore esibizione della stagione. Le cose migliori Pellegrini le fa sulla trequarti, è quello il suo ruolo. Fonseca ha valorizzato tanti giocatori, tra cui Karsdorp”.

Stefano Petrucci (Teleradiostereo – 92,7): “Pellegrini quando è nelle giuste condizioni mentali è uno straordinario centrocampista che può giocare sia in mediana, che più avanzato”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “Quella di ieri della Roma è stata una vittoria che le permette di restare aggrappata al gruppo per sperare nel quarto posto. Sarà dura, ma la Roma è ancora in corsa, al contrario della Lazio che per me è ormai fuori”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Contro un Bologna nulla sono uscite tutte le capacità dei giocatori di Fonseca. Villar è lo spagnolo che più mi piace tra quelli che ha a disposizione l’allenatore. Pellegrini in quella posizione riesce a dare il massimo, è evidente che Mancini quando decide una cosa non sbaglia mai. Ora la Roma deve solo riuscire a battere le big per poter alzare l’asticella. Veretout giocatore di livello. Anche Spinazzola molto bene. Spero che la sconfitta di Napoli sia solo una parentesi”.

Nando Orsi 
(Radio Radio Mattino – 104,5): “Secondo me oggi Fonseca e i suoi nemmeno la giudicano la partita di ieri, perché è stato solo un allenamento, Però la squadra è entrata in campo concentrata, con un Dzeko ritrovato e un ottimo Pellegrini. La Roma è una buona squadra e si giocherà il quarto posto con le altre. Piace molto la posizione in campo di Pellegrini, e Veretout è imprescindibile per questa squadra, è un giocatore tattico”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy