‘RADIO PENSIERI’, SERAFINI: “Spalletti sa che questa squadra può dare ancora di più”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Fabio Petruzzi (Centro Suono Sport 101,5): “Su Dzeko devo chiedere scusa, dicevo che era un buon giocatore ma ieri ha dimostrato di avere giocate da grande centravanti. Sul primo gol ha fatto un gesto da 9 e sul terzo va a cercare il gol andando su quel lancio di Jesus. Applausi. Alisson? ieri ha fatto più del suo, ha dato tanta tranquillità alla difesa. Si merita il posto da titolare in Europa fino alla fine”.

Max Leggeri (Centro Suono Sport 101,5): “Ieri abbiamo preso a pallonate la più forte difesa della Liga. Alisson si sta guadagnando la fiducia e merita di giocare titolare anche nelle prossime gare di coppa”.

Adriano Serafini (Teleradiostero 92.7): “Nessuno si aspettava una passeggiata del genere ieri. Il Villarreal non è scarso e questo sottolinea la partita della Roma. La qualità della rosa è salita di molto negli ultimi 3-4 anni e in più ha trovato l’allenatore giusto. La vittoria di ieri sera non ha stravolto definitivamente le sorti di questo club. Bene Spalletti che ha cercato il pelo nell’uovo anche ieri sera, lui è convinto di tirare fuori ancora di più. Se dovesse decidere di non rimanere dovrebbe cercare le motivazioni altrove”.

Gianluca Piacentini (Teleradiostero 92.7): “Io credevo in Dzeko, ma era comunque difficile pensare che sarebbe stato il miglior marcatore in Italia. I gol che ha fatto sono anche pochi, già aggiungendo i due rigori sbagliati era a quota 30”.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport 101.5): “Non m’aspettavo un Villarreal così in calo. La vittoria di ieri è importante anche per gestire meglio le forze nei prossimi impegni. Ieri mi sono convinto che la Roma ha superato lo scoglio mentale, è maturata tantissimo in questi ultimi mesi. Se oggi, nello sprint finale, avesse avuto anche Florenzi la Roma poteva dire qualcosa in più anche in chiave scudetto. Spalletti alla Juve? Non credo che stiano pensando a lui, ma se lo chiamano, lui risponde. Stadio? Evidentemente è molto importante per quello che sarà il futuro dei 5 Stelle a Roma, e quindi Grillo può chiudere un occhio”.

Roberto Renga: (Radio Radio 104.5): “La mossa di El Shaarawy a sinistra ha pagato benissimo, è stato bravo Spalletti. La novità della Roma è il suo gioco asciutto: è spettacolare nel momento del gol. Dzeko è fondamentale, il portiere della Roma lo cerca sempre”.

Xavier Jacobelli (Radio Radio 104.5): “Roma perfetta, una bellissima prestazione che fa bene all’immagine del club in Europa. Ora questa vittoria può far crescere l’ottimismo sull’inseguimento alla Juve in campionato”.

Furio Focolari (Radio Radio – 104.5): “Questa vittoria ci dice che finalmente la Roma ha preso coscienza della sua forza anche in Europa, e questo è merito di Spalletti. La squadra ha cambiato passo ed ora è seria candidata alla vittoria dell’Europa League. Ma non ditemi che questo cambia qualcosa in campionato, perché la Juve non c’entra niente”.

Claudio Moroni (Centro Suono Sport – 101,5): “Le squadre dell’Europa League sono tutte alla portata della Roma, anche il Tottenham e lo United. La mossa di Salah al secondo tempo era già prevista, quindi bravo Spalletti che ieri tatticamente non ha sbagliato niente. Ora al ritorno si possono gestire le forze in campo visto gli altri impegni”.

Salvatore D’Arminio (Centro Suono Sport – 101,5): “Ieri la Roma è stata bravissima a gestire la partita, da grande squadra. Io avrei messo Salah al primo tempo, ma è stato bravo Spalletti a scegliere una squadra ‘pesante’ per poi affondare nella ripresa. Dzeko grandissimo, al di là delle reti, è il fulcro della squadra. Bene bene anche De Rossi e Emerson. El Shaaraw, Peres e Manolas meno degli altri”

Valentina Catoni (Teleradiostero 92.7): “La Roma ha meritato di vincere perché è più forte. Grande partita di Alisson che ha avuto diverse insidie. Grande prestazione di squadra, ma qualcuno l’ho visto stanco. Ruediger da quando è tornato non si ferma mai”.

Gabriele Ziantoni (Teleradiostero 92.7): “Per Dzeko non ci sono più parole. Si conferma tra i più forti d’Italia e adesso anche d’Europa. Bene anche i gregari, mi è piaciuto molto El Shaarawy. Il Villarreal è un’ottima squadra ma la Roma l’ha annichilito”.

Augusto Ciardi (Teleradiostero 92.7): “La Roma ha finalmente imposto il suo nome anche in Europa. E’ andata in Spagna e ha fatto una prestazione autoritaria. I giallorossi ha il più alto numero di titolari che danno il massimo. Nella Juve te ne vengono in mente forse 4, idem nel Napoli. Nella Roma ci sono forse 8 titolari che stanno facendo benissimo.”

Dario Bersani (Teleradiostero 92.7): “Col Torino ci dovrà essere un turnover necessariamente per non calare di rendimento. Non possono giocare sempre gli stessi. In Europa League bisogna giocare sempre come ieri, se snobbi gli avversari ti buttano fuori. La Roma può arrivare in fondo in tutte le competizioni”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio 104.5): “Nessun calo di tensione, squadra concentrata, Roma perfetta. Ho visto una squadra intelligente che ha meritato la vittoria contro una squadra che non è al massimo della condizione. Ieri sera Dzeko è stato un vero cecchino”

Franco Melli (Radio Radio 104.5):Non ho mai visto un giocatore trasformato come Dzeko e questa metamorfosi è merito di Spalletti. Ci ha lavorato tanto e i risultati gli danno ragione. Quella di ieri sera è la miglior partita europea da quando la Roma è diventata americana”.

Nando Orsi (Radio Radio 104.5): “La Roma ieri ha fatto una grande partita, bene in tutto e per tutto. Quando è così io lo ammetto, sempre. Partita di sostanza, la squadra ha giocato bene anche fisicamente”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio 104.5): “Emerson è stata una scommessa vinta da Spalletti, oggi è uno dei migliori esterni del nostro campionato. E la Roma l’ha pagato pochissimo. I giallorossi ora sono tra i favoriti per la vittoria dell’Europa League”

Mario Mattioli (Radio Radio 104.5): “Una Roma divertente, tatticamente perfetta, e giocatori su eccellenti livelli. L’errore di Castillejo, però, sul gol di Emerson in terza categoria fai fatica a vederlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy