Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

rubriche

‘RADIO PENSIERI’, NISII: “Se Abraham non sarà al 100% meglio lasciarlo fuori”

Getty Images

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni...

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Mario Sconcerti (Teleradiostereo 92,7): “La Roma ha impiegato veramente pochi giocatori, solo una squadra ne ha impiegati di meno. La Juve anche ne utilizza 13-14, non di più: da questo punto di vista sono simili, giocano quasi sempre gli stessi. Shomurodov? È uno che sa giocare e fa giocare, si adatta alla creatività della Roma. È importante che i giallorossi scendano in campo duri con la testa”.

Federico Nisii (Teleradiostereo 92,7): "Abraham? Giocare sul dolore è limitante, io non lo metterei in campo a mezzo servizio. Lui mi ha stupito, trasforma in oro ogni pallone. Ma non si può convivere col dolore a questi livelli".

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio 104,5): "Abraham è una perdita grossa per la Roma, se non dovesse giocare contro la Juve. Sarà una partita importante, se dovessero vincere i giallorossi la Juve tornerebbe nel baratro. Vediamo se con Mourinho la Roma soffrirà ancora di complessi d'inferiorità allo Stadium oppure no". 

Tony Damascelli (Radio Radio Pomeriggio 104,5): "La caviglia è un punto delicato per un giocatore come Abraham, ma credo che la convocazione non sia in dubbio. Al netto delle assenze, mi aspetto una bella partita tra Juventus e Roma. In questo momento i giallorossi sono favoriti. Per i bianconeri ci sta perdere domenica".

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio 104,5): "Abraham è il giocatore più importante per la Roma. Mourinho non farà una partita d'attacco. Si cercherà di proteggere la difesa che senza Smalling è così così. La Juve è favorita. Allegri ha capito come sfruttare al meglio i suoi giocatori".

Francesco Balzani (Te la do io Tokyo/Centro Suono Sport 101,5): "Abraham ha preso una botta molto forte e rimane in dubbio per la trasferta di Torino. Lui, in questo momento, prova parecchio dolore ma vorrebbe giocare e credo che almeno in panchina possa andare. Il calendario sta diventando sempre più folle, non si possono mettere partite di coppa dopo la sosta delle nazionali e invece di sfoltire i calendari qui si aumentano le competizioni come la Nations League".

Antonio Felici (Te la do io Tokyo/Centro Suono Sport 101,5): "La Nations League è una trovata senza senso. Si è voluto riempire un mercoledì libero. Poi i giocatori si sfasciano, ma chi paga? Si finirà sicuramente in tribunale prima o poi. I club sono da comprendere, ci vuole buonsenso".

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo - 92,7): “Orsato per Juve-Roma non è il massimo. A un certo punto è stato il miglior arbitro italiano, ma quando l'ha capito ha perso qualcosa. Zaniolo? Nelle ultime partite si sta esprimendo meglio, sta decisamente migliorando partita dopo partita."

Fernando Orsi (Radio Radio Mattina 104.5): "La Roma potrà andare a giocarsela, per la prima volta non incontra una Juventus come quella degli anni passati. Non è più la Juve che mette paura."

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattina 104.5): "La Roma deve fare la partita, una Juve così è difficile trovarla di nuovo. Per la prima volta sarà un Juve-Roma alla pari".

Sandro Sabatini (Radio Radio Mattina 104.5): "E' un'occasione da sfruttare per la Roma, perché la Juve ha problemi di formazione. Tra infortuni e sudamericano che rientrano all'ultimo, Allegri ha a disposizione una Juve B. Peccato, perché con il Chelsea si è vista una squadra in crescita".