‘RADIO PENSIERI’, LENGUA: “La Roma è una squadra da rifondare completamente”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): Non parlo neanche più dell’inadeguatezza di Fonseca, ricordo da mesi quanto è inadatto per la Roma. Questa squadra deve essere rifondata, non è più in grado di competere per la Champions League. Salvo giusto 5-6 elementi, il resto va mandato via. Servono un portiere, due difensori, un centrocampista e un attaccante di livello: Friedkin dovrà investire pesantemente sulla squadra, oltre che sull’allenatore”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): “Mi auguro che il prossimo allenatore della Roma possa contare su una squadra più forte. Fonseca sarà pure inadeguato, ma questa rosa è stata ampiamente sopravvalutata. Se uno come Pellegrini, che è al massimo un buon giocatore, deve essere il faro di questa squadra c’è qualcosa che non va”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): “Non credo che la Roma sabato abbia pensato all’Europa League, ha provato a vincere la partita ed è stata rimontata due volte a causa di una difesa improbabile: Cristante in particolare è stato disastroso. E’ un’illusione pensare che la Roma possa riscattare in Coppa il proprio campionato, il percorso è troppo complesso: meglio pensare già al prossimo anno. Perché Friedkin continua a non dire niente, neanche in un momento come questo? Va bene che è stabilmente a Roma, ma non si sente mai: forse è rimasto qui in vacanza?”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): “Non sono sorpreso dal rendimento della Roma. I giallorossi sono a un bivio, dovrà capire cosa vuole essere per evitare di scadere nell’anonimato. Friedkin dovrà fr capire che investimenti vuole fare e che tipo di obiettivi vuole fissare”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “L’Ajax non ti dà l’impressione di essere una corazzata. Se la Roma fosse concentrata e convinta avrebbe delle possibilità. Non è un turno impossibile, ma non so quale Roma ci sarà. I lancieri hanno 4-5 talenti importanti ma anche tanti ragazzini. Rispetto ai giallorossi si presentano con un campionato vinto e una finale di coppa nazionale da giocare“.

Augusto Ciardi (Teleradiostereo – 92,7): “Un mese fa la Roma era tra il terzo e il quarto posto e giocava bene. A parte i risultati con le grandi la squadra era una garanzia, sapevi che dopo una sconfitta avrebbe reagito. Nell’ultimo mese è crollata ed è finita al settimo posto, dopo una serie di prestazioni scialbe. Le responsabilità non sono solo di Fonseca, ma anche dei calciatori“.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “In campo la squadra sembrava con la testa da un’altra parte. Ci sono tante assenze, l’attacco non segna più. Col Sassuolo potevano essere punti pesantissimi. Pare che la squadra non abbia più motivazioni per il campionato“.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “Mi sembra ormai abbastanza chiaro che Fonseca non sarà l’allenatore della Roma nella prossima stagione“.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino -104,5): “La Roma è crollata nelle ultime tre partite. Fino a qualche settimana fa occupava un’altra posizione in classifica, poi ha perso e le altre hanno vinto“.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino -104,5): “Non sappiamo quello che realmente sia accaduto tra Dzeko e Fonseca, però non si sarebbe dovuti arrivare a quella frattura. Dzeko non ha più quello spirito che aveva fino a poche settimane fa“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 2 settimane fa

    Pienamente d’accordo con l’analisi del Dr. Lengua: non c’è altro da fare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy