Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

rubriche

‘RADIO PENSIERI’, FERRAJOLO: “Fiducia in Sozza ma scelta dell’Aia sbagliata”

Getty Images

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d'Italia. Una pluralità di stazioni che fungono da piattaforma, una schiera di giornalistiex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche:

Luigi Ferrajolo (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Ho fiducia in Sozza e mi auguro che la Roma non debba lamentarsi dell’arbitro. Credo che sia difficile per Sozza. Si mette in difficoltà un arbitro giovane e in crescita. Tutto questo chiacchiericcio non fa bene soprattutto a lui. È una scelta sbagliata. Il Napoli in casa ha avuto un rendimento inferiore rispetto a quello esterno".

Furio Focolari (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Il capolavoro vero della carriera di Mourinho è il triplete con l’Inter. Non parla prima della partita perché non vuole creare problemi. La partita si giocherà molto sulle fasce. L'Inter lì è fortissima con Perisic e Gosens o Dumfries e Darmian. La scelta dell’AIA è sbagliata, soprattutto nei confronti dell’arbitro".

Alessandro Vocalelli (Radio Radio pomeriggio 104.5): “Dzeko ha fatto la storia della Roma. Affrontare oggi l’Inter è difficile, la Roma può farcela ma deve fare una partita ancor più bella di quella fatta a Napoli”. 

Antonio Felici (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “L’Inter ha motivazioni più forti perché si gioca lo scudetto ma, allo stesso tempo, ha anche più pressioni. La Roma va a giocarsi questa partita con la mente abbastanza sgombra, l’obiettivo stagionale è vincere la Conference. L'Inter è leggermente favorita ma per battere questa Roma devi fare tanto". 

Francesco Balzani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “La Roma le due partite con l’Inter non le ha proprio giocate. Se gioca come a Napoli, la Roma il risultato lo fa. Zaniolo in Europa fa la differenza e in Conference secondo me giocherà". 

Ugo Trani (Centro Suono Sport - 101.5/Te la do io Tokyo): “La pressione è tutta sull’Inter, la testa della Roma è libera, e quando la Roma è libera può farti tanto male. A Napoli mi ha impressionato, e a Milano andrà la stessa squadra. I giocatori ci tengono a fare bella figura”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo - 92,7): "Il fatto che Mourinho non parli alla vigilia dell'Inter ha vari motivi. Posso capire un certo suo imbarazzo, perché si sente ancora molto legato. Mourinho chi ce l'ha lo ama, chi non ce 'ha lo vede antipatico, perché vive di provocazioni. I suo post partita di Napoli è stato turbolento, era molto arrabbiato e focalizzato solo su Di Bello e sulla Var. Ora ha capito che conviene alla Roma e lui restare in silenzio oggi. Quella si Sozza scelta azzardata per come funziona la mentalità in Italia".

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino - 104,5): "Credo che domani sarà l'ultimo vero scoglio per l'Inter nella corsa verso lo scudetto. Non sarà una partita facile e sarà determinante anche per il Milan che giocherà domenica all'Olimpico. Non mi aspetto novità di formazioni, nell'Inter credo che giocherà Dzeko dall'inizio e l'assenza i Zaniolo crea meno difficoltà di scelta a Mourinho".

Xavier Jacobelli (Radio Radio Mattino - 104,5): "Inter e Roma arrivano con grande entusiasmo a questa sfida. In caso di vittoria della Roma tante cose cambierebbero sulla corsa scudetto e non solo. Mkhitaryan è un punto fisso di questa squadra e il suo rientro dal primo minuto può essere fondamentale".

Furio Focolari (Radio Radio Mattino - 104,5): "Per l'Inter domani è una partita difficile. Può vincere ma la Roma è l'avversario peggiore che potesse capitare. La Roma credo che non possa arrivare quarta, ma è un ostacolo difficile. Nella mia squadra Ibanez non gioca, è uno pericoloso. Io farei giocare Kumbulla".

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino - 104,5): "Credo che l’Inter abbia recuperato nelle ultime partite in campionato ed ora punta allo scudetto. Ai nerazzurri serve vincere contro la Roma e credo abbia tutte le carte in regola per vincere il campionato, sarà una grande partita. La Roma è cresciuta con Mourinho. Mkhitaryan in mediana mi piace molto"

Nando Orsi (Radio Radio Mattino - 104,5): "L’Inter sta cominciando a ritrovare il gioco. Barella sta diventando un giocatore decisivo. L’Inter ha sfruttato i momenti ed è una partita decisiva. Se l’Inter vince contro la Roma vincerà lo scudetto, se invece perde o pareggia sarà tutto da rifare per i nerazzurri. Inutile parlare dell'arbitro Sozza, non è un problema. Capisco che quando c'è Mourinho si parla sempre dell'arbitro, però...".