‘RADIO PENSIERI’, RENGA: “Dzeko deve ritrovare il gol, Mayoral non è arrivato per fare la riserva”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Questo stop di Smalling è davvero una sfortuna. Voleva moltissimo questo nuovo esordio in giallorosso, però contro il Benevento vedremo di nuovo la difesa giovane con Kumbulla, Mancini e Ibanez. Dobbiamo registrare poi anche le dichiarazioni di Fonseca, che ai media portoghesi ha fatto capire di non essere stato molto soddisfatto del mercato. Non mi sarei mai aspettato queste parole, anche perché se ricordiamo Smalling in conferenza aveva detto che questa squadra è più forte rispetto a quella dello scorso anno. Dzeko deve svegliarsi e ritrovarsi, ma non può andare in panchina, anche perché sarebbe per lui una bocciatura. Devi farlo sbloccare mettendolo in campo contro il Benevento. Il rinnovo di Zaniolo portato avanti dalla proprietà è un segnale importante che sta dando Friedkin“.

Roberto Renga (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “L’infortunio di Smalling è preoccupante per la Roma. Credo che le parole di Fonseca siano stato di critica sì, ma una critica pacata ed elegante. Non credo che Dzeko possa riposare con il Benevento, deve ritrovare il gol e poi Mayoral è arrivato da pochissimo. Però l’ex Real ha detto che non è venuto a fare la riserva“.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “Mi raccontano che Fonseca ha un’altra faccia da qualche mese. È come se avesse capito che non tutti remano dalla stessa parte. Inoltre il suo rapporto con la squadra non è più saldo”.

Stefano Petrucci (Teleradiostereo – 92,7): “Fonseca ha cambiato la maniera di porgersi, si vede che è una persona infastidita. Respira l’aria di Trigoria e viene a sapere certe cose. Sa che qualcuno ha parlato con Allegri o con Sarri. Queste cose lo disturbano e dice cose oggettive, come il fatto che manca il ds”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “Smalling le giocherà tutte finché sta bene. Sarà il punto fisso e gli altri tre ruoteranno per due maglie. In difesa la Roma sta messa bene”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “Nei tre di difesa secondo me resterà fuori Kumbulla. Il dubbio è sulla fascia destra. Santon ha fatto bene e Fonseca tende a confermare chi fa bene. Il ruolo di Pellegrini? Spero non faccia la fine di Florenzi”.

Franco Melli (Radio Radio Mattino – 104,5): “Nella difesa a tre della Roma credo che a restare fuori sarà Mancini. È un giocatore importante, ma forse gli altri sono più pronti e hanno fatto più allenamenti”.

Francesco Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “Io su Pellegrini non parlerei di un ruolo fisso, ma di compiti che deve avere in campo. Posizione e compiti, lui ha qualità, tecnica e inserimento ma in questo momento è ancora un ibrido. Ha però tutto il tempo per crescere e diventare fondamentale”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “A centrocampo Diawara non è tanto pronto. Cristante forse meglio. Pellegrini ha dimostrato tanto in Nazionale in un ruolo che alla Roma ci ha giocato poco. Spostato in avanti può essere decisivo, io lo metterei al posto di Mkhitaryan e alternerei l’armeno con Pedro”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Occhio al Benevento, va male in difesa ma bene in attacco. Ed è una squadra che sta sempre con la testa in partita, con giocatori esperti che sanno come muoversi. La Roma deve stare attenta altrimenti diventa una partita difficile. Deve giocare come contro al Juve. Pellegrini è un giocatore fondamentale per la Roma, gli va trovato un ruolo fisso e dargli fiducia lì. Forse anche lui dovrebbe insistere per averlo. Lui è uno che sulla trequarti alza la squadra e comincia il pressing. E’ bravo ad inserirsi senza palla, dietro è sacrificato”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy